Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Assembrati al ristorante, ora spuntano le foto del pranzo proibito dei politici sardi

© Sputnik . Aleksandr Wilf / Vai alla galleria fotograficaCagliari, Sardegna
Cagliari, Sardegna - Sputnik Italia, 1920, 13.05.2021
Seguici su
Il materiale sarebbe contenuto in una lettera anonima inviata alla consigliera regionale del M5S, Desirè Manca, che oggi ha presentato un esposto in procura. Sul caso sta indagando la procura di Cagliari.
Si arricchisce di nuovi particolari la vicenda del pranzo proibito di politici, dirigenti e manager, nel ristorante di un hotel di Sardara, nella Sardegna all'epoca in zona arancione. Un vero e proprio assembramento, quello andato in scena lo scorso aprile, del quale ci sarebbero nuove immagini e documenti.
Il materiale sarebbe contenuto in una memory card fatta recapitare, come si apprende dall’agenzia Agi, all’interno di una lettera anonima alla consigliera pentastellata Desirè Manca. La stessa che lo scorso 20 aprile era stata destinataria di una prima missiva non firmata, il cui contenuto era stato consegnato alla Procura della Repubblica.
Si tratterebbe, ha assicurato la consigliera regionale del M5S, di “documenti importanti”. Anche questi, trasmessi direttamente dall’esponente politica alla procura di Cagliari, che sta indagando sul “banchetto” vietato. La stessa Manca ha annunciato in un video diffuso sul suo profilo Facebook di aver presentato un esposto all'autorità giudiziaria. 
Spiaggia Rosa, isola di Budelli, Sardegna - Sputnik Italia, 1920, 14.04.2021
Sardegna, banchetto clandestino Terme di Sardara: pubblicati tutti i nomi
Per ora nel registro degli indagati sono finite cinque persone. L’ipotesi di reato è di “peculato per l’uso dell’auto di servizio” e vede coinvolti il comandante della Brigata Sassari, il colonnello Marco Granari, il suo vice Mario Piras, il direttore generale di Forestas, Giuliano Patteri e quello dell'Azienda ospedaliero-universitaria, Giorgio Sorrentino, che nei giorni scorsi ha fatto un passo indietro. Antonio Casula, comandante della Forestale, è invece inquisito per “omissione di atti d'ufficio”.
Anche il portavoce del presidente della regione, Mauro Esu, sarebbe coinvolto nella vicenda come persona informata sui fatti ed è stato sentito in procura.
Secondo Cristiano Erriu, ex assessore regionale nella giunta di centrosinistra dell’ex presidente sardo Francesco Pigliaru, presente al pranzo abusivo, tra gli invitati non ci sarebbe stato nessun esponente dell’attuale esecutivo del presidente Christian Solinas.
Ad interrompere la tavolata era stato un blitz della Guardia di Finanza, che aveva identificato una ventina di persone, mentre altrettanti partecipanti si erano dileguati, qualcuno, come riferiva Il Tempo citando alcune indiscrezioni, saltando dalle finestre o gettandosi in piscina con i vestiti addosso.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала