Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Vaccino Pfizer, Locatelli (Cts): "Intervallo prolungato a 42 giorni non inficia l'efficacia"

© Sputnik . Vladimir TrefilovLa siringa del vaccino americano Pfizer contro il Covid
La siringa del vaccino americano Pfizer contro il Covid - Sputnik Italia, 1920, 12.05.2021
Seguici su
Il presidente del CSS ha smentito le recenti raccomandazioni delle aziende produttrici del vaccino Pfizer.
Franco Locatelli, presidente del Consiglio Superiore di Sanità e del Comitato Tecnico-Scientifico, ha definito fuorvianti le affermazioni di Pfizer secondo cui sarebbe necessario mantenere i 21 giorni di distanza tra la prima e la seconda dose di vaccino anti-Covid.
Secondo l'esperto, infatti, l'aumento dell'intervallo fino ai 42 giorni non inficerebbe in alcun modo sull'efficacia del siero:
"Affermazioni che rischiano solo di creare sconcerto. Da medico rispondo in maniera molto chiara. L'intervallo prolungato ai 42 giorni non inficia minimamente l'efficacia dell`immunizzazione".
Nei giorni scorsi le case farmaceutiche responsabili dello sviluppo del vaccino Pfizer-BioNTech avevano sconsigliato di incrementare a 42 giorni l'intervallo tra le due somministrazioni del siero, mettendo in guardia su possibili conseguenze relative alla minore efficacia del preparato in termini di risposta immunitaria del paziente.
Ieri, intanto, il garante per l'utilizzo dei medicinali americano, l'FDA, ha ufficializzato l'estensione dell'uso del vaccino Pfizer-BioNTech fino ad un minimo di 12 anni di età.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала