Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Telefonata Putin-Erdogan: discussa l'escalation a Gerusalemme est

© AFP 2021 / Mohammed AbedUna strada colpita da un razzo a Gaza
Una strada colpita da un razzo a Gaza - Sputnik Italia, 1920, 12.05.2021
Seguici su
Il presidente russo Vladimir Putin e il presidente turco Recep Tayyip Erdogan in un colloquio telefonico hanno discusso l'inasprimento della situazione a Gerusalemme est, i capi di stato hanno espresso preoccupazione per gli scontri e l'aumento del numero di vittime, ha riferito il Cremlino.
Nella giornata di oggi i presidenti di Russia e Turchia hanno avuto una conversazione telefonica, il cui punto centrale sono stati gli sviluppi nel Medio Oriente, dove si è inasprita la situazione al confine tra Israele e Striscia di Gaza. Il Cremlino ha reso noto i dettagli della telefonata.
"E' stato eseguito uno scambio oggettivo di opinioni riguardo la situazione a Gerusalemme est. Le parti hanno espresso forte preoccupazione per gli scontri in corso, l'aumento del numero di uccisi e feriti", afferma un comunicato dell'ufficio stampa di Putin.
Putin ed Erdogan hanno esortato le parti ad una deescalation della tensione e ad una risoluzione pacifica del conflitto in atto:
"E' stata sottolineata la posizione intransigente di Russia e Turchia a sostegno della "Soluzione dei due Stati" per il conflitto israelo- palestinese su base delle regole generali del diritto internazionale, nonché il ruolo speciale del "quartetto" di intermediari internazionali (Russia, UE, ONU, USA) in sostegno al processo del negoziato", aggiunge il documento.
© Sputnik . Aleksey NikolskyIl presidente russo Vladimir Putin durante un incontro con il presidente turco Recep Tayyip Erdogan alla Conferenza internazionale sulla Libia a Berlino
Il presidente russo Vladimir Putin durante un incontro con il presidente turco Recep Tayyip Erdogan alla Conferenza internazionale sulla Libia a Berlino - Sputnik Italia, 1920, 18.05.2021
Il presidente russo Vladimir Putin durante un incontro con il presidente turco Recep Tayyip Erdogan alla Conferenza internazionale sulla Libia a Berlino

Israele - Palestina cosa sta succedendo

Il numero di morti dopo i bombardamenti israeliani contro la Striscia di Gaza è salito a 30, tra cui dieci bambini, e altre 203 persone sono rimaste ferite, ha affermato il ministero della Salute. - Sputnik Italia, 1920, 12.05.2021
L'escalation di violenza tra Israele e Striscia di Gaza: le conseguenze di una pioggia di razzi

La più grande escalation israelo-palestinese degli ultimi anni è iniziata lunedì sera, quando dalla Striscia di Gaza sono stati lanciati oltre 600 razzi contro Israele. Le Forze di Difesa Israeliane (IDF) hanno lanciato attacchi di rappresaglia contro obiettivi di Hamas a Gaza, uccidendo almeno 30 persone, tra cui dieci bambini, come affermato da un portavoce del ministero della Salute dell'enclave palestinese.

Gli attacchi hanno seguito l'aumento delle tensioni bilaterali sulla scia di una sentenza del tribunale israeliano per lo sfratto di diverse famiglie palestinesi da Gerusalemme. Lunedì, i palestinesi si sono scontrati con le forze di sicurezza israeliane vicino alla moschea di Al-Aqsa mentre la nazione celebrava la Giornata di Gerusalemme, che commemorava la conquista della Città Vecchia da parte di Israele dopo la Guerra dei Sei Giorni del 1967.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала