Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Israele, leader di Hamas proclama la vittoria nella "battaglia per Gerusalemme"

© REUTERS / Ibraheem Abu MustafaMilitanti Hamas (foto d'archivio)
Militanti Hamas (foto d'archivio) - Sputnik Italia, 1920, 12.05.2021
Seguici su
Nella notte il gruppo Hamas aveva sottoposto diverse città israeliane ad un intenso bombardamento missilistico.
Ismail Haniyeh, capo del gruppo islamico Hamas, ha affermato che i palestinesi sono riusciti a raggiungere un "nuovo" equilibrio di potere nella loro lotta contro Israele dopo che il gruppo militante ha intensificato i suoi attacchi missilistici nelle aree centrali dello Stato ebraico martedì sera.
"Abbiamo ottenuto la vittoria nella battaglia per Gerusalemme, la difesa di Gerusalemme", ha detto Haniyeh, riferendosi alla città come "l'asse del conflitto".
Il leader ha poi detto che Hamas era in contatto con gli altri capi regionali da quando "le recenti tensioni sono scoppiate a Gerusalemme, Sheikh Jarrah, Porta di Damasco", segnalando la disponibilità del suo gruppo a valutare "ogni scenario, sia che si tratti di escalation o cessate il fuoco".
"Quello che sta accadendo in questo momento è un onore per il nostro popolo, la nostra nazione. C'è un nuovo equilibrio di potere in questo momento", ha sostenuto il leader di Hamas, promettendo che il suo gruppo "non abbandonerà Gerusalemme" e non si arrenderà "senza opporre resistenza".
Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu, da parte sua, ha promesso che i gruppi palestinesi Hamas e Jihad islamica "pagheranno un prezzo alto per le loro azioni contro Israele", sottolineando che le persone nello stato ebraico "sono unite contro il nemico spregevole".
Il primo ministro dell’Israele Benjamin Netanyahu  - Sputnik Italia, 1920, 12.05.2021
"Guerra civile", Benjamin Netanyahu dichiara lo stato di emergenza nella città di Lod

Le tensioni ad Israele

La più grande escalation israelo-palestinese degli ultimi anni è iniziata lunedì sera, quando dalla Striscia di Gaza sono stati lanciati oltre 600 razzi contro Israele. L'IDF ha lanciato attacchi di rappresaglia contro obiettivi di Hamas a Gaza, uccidendo almeno 30 persone, tra cui dieci bambini, secondo un portavoce del ministero della Salute dell'enclave palestinese.
Gli attacchi hanno seguito l'aumento delle tensioni bilaterali sulla scia di una sentenza del tribunale israeliano per lo sfratto di diverse famiglie palestinesi da Gerusalemme. Lunedì, i palestinesi si sono scontrati con le forze di sicurezza israeliane vicino alla moschea di Al-Aqsa mentre la nazione celebrava la Giornata di Gerusalemme, che commemorava la conquista della Città Vecchia da parte di Israele dopo la Guerra dei Sei Giorni del 1967.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала