Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Iran, Ahmadinejad presenta la candidatura per le elezioni presidenziali di giugno

© AFP 2021 / ALI AL-SAADIThis file photo taken on July 18, 2013 shows Iran's then outgoing President Mahmoud Ahmadinejad speaking during a press conference at the presidential palace in Baghdad.
This file photo taken on July 18, 2013 shows Iran's then outgoing President Mahmoud Ahmadinejad speaking during a press conference at the presidential palace in Baghdad. - Sputnik Italia, 1920, 12.05.2021
Seguici su
Il controverso ex presidente dell'Iran ha presentato la sua candidatura per le prossime elezioni di giugno. Se non verrà nuovamente fermato dal Consiglio Elettorale, potrebbe aspirare ad essere eletto per il suo terzo mandato.
Mahmud Ahmadinejad punta a ricoprire di nuovo il ruolo di presidente dell'Iran. La televisione di stato iraniana ha annunciato la registrazione della sua candidatura alle prossime elezioni di giugno.
Le immagini trasmesse dalla televisione di stato hanno mostrato Ahmadinejad mentre si dirigeva, in compagnia di sostenitori, verso un centro di registrazione presso il ministero dell'Interno iraniano, dove ha compilato i moduli di domanda per la candidatura.
"Le persone dovrebbero essere coinvolte nel processo decisionale iraniano. Dobbiamo tutti prepararci per una riforma fondamentale", ha detto Ahmadinejad dopo aver presentato la sua registrazione, secondo quanto riporta Reuters citando la tv nazionale. 
La bandiera svizzera - Sputnik Italia, 1920, 11.05.2021
Giallo sulla morte della diplomatica in Iran, ancora "no comment" dalla Svizzera
Le iscrizioni per le candidature sono state aperte questo martedì e si concluderanno entro sabato. I partecipanti saranno presi in esame per le loro qualifiche politiche e islamiche dal Consiglio dei guardiani, un organismo di valutazione di 12 membri, sei dei quali nominati dalla Guida Suprema Ayatollah Ali Khamenei.
Questa fase potrebbe costituire un ostacolo per l'ex presidente, che già nel 2017 è stato fermato dal Consiglio che ha impedito la sua ricandidatura. 

La presidenza di Ahmadinejad

Mahmud Ahmadinejad, dopo aver amministrato come sindaco la capitale Teheran, ha ricoperto per due mandati consecutivi la carica di presidente della Repubblica Islamica dell'Iran dal 2005 al 2013, grazie alla riconferma nel 2009. 
Laureato in ingegneria e professore all'Università Iraniana della Scienza e della Tecnologia, Ahmadinejad si è affermato come leader per la sua linea dura, nazionalista, antiamericana e antisionista, ponendosi in continuità con la rivoluzione islamica dell'ayatollah Khomeini.
La sua azione politica, però, soprattutto negli ultimi anni del suo incarico, si è posta in conflitto con il leader supremo del Paese, l'ayatollah Alì Khamenei. 
Inviso all'occidente per le sue dichiarazioni contro Israele, persone omosessuali e sull'Olocausto, è sostenuto da conservatori, lavoratori e poveri per le sue politiche sociali e per la linea sulla produzione nucleare. Adesso potrebbe tornare alla guida della Repubblica Islamica. Martedì, infatti, Khamenei ha detto che non si sarebbe opposto alla nomina di alcun candidato. L'ultima parola, tuttavia, spetta al consiglio elettorale che ne potrebbe bloccare la candidatura. 
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала