Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Draghi sui migranti: “Nessuno deve essere lasciato solo nelle acque italiane” - Video

© Camera dei DeputatiPresidente Mario Draghi durante il voto alla fiducia alla Camera dei Deputati
Presidente Mario Draghi durante il voto alla fiducia alla Camera dei Deputati - Sputnik Italia, 1920, 12.05.2021
Seguici su
Il premier ha ricordato Luana D’Orazio e i morti sul lavoro, ha chiesto pazienza al comparto delle cerimonie e ha parlato della ripresa del turismo in Italia, annunciando lo stop alla quarantena con il tampone negativo per l’Ue.
Ha parlato di molte cose Mario Draghi nel question time di oggi alla Camera.
Dai migranti, per cui bisogna attivare un meccanismo di emergenza senza lasciare nessuno indietro, dei matrimoni e delle cerimonie, che sono nel focus del governo ma per cui serve pazienza, dei morti sul lavoro, del turismo e dell’Ue.
Sui migranti Draghi ha dichiarato che “la politica sull'immigrazione del governo vuole essere equilibrata, efficace e umana: nessuno deve essere lasciato solo nelle acque territoriali italiane".
Il premier ha rilevato che i flussi sono in aumento anche per “la diffusione della pandemia in Nordafrica" e dall’instabilità in Libia.
In attesa di un accordo sul nuovo patto per le migrazioni in Ue, bisogna rivitalizzare l’accordo di Malta e ripartire con i ricollocamenti.
"Il nostro obiettivo è attivare subito un meccanismo temporaneo di emergenza per il ricollocamento dei migranti soccorsi in operazioni SAR, basato sugli stessi principi di condivisione e di solidarietà dell`Accordo di Malta", ha detto.
Il primo ministro ha sottolineato che “la priorità nel breve periodo è il contenimento della pressione migratoria nei mesi estivi”.
© Foto : CoispMigranti nel centro di accoglienza di Lampedusa
Migranti nel centro di accoglienza di Lampedusa - Sputnik Italia, 1920, 18.05.2021
Migranti nel centro di accoglienza di Lampedusa

La ripresa del turismo

Il premier è poi passato al settore turistico e alla ripresa in vista dei mesi estivi.
"Il nostro obiettivo è riaprire al più presto l'Italia al turismo nostro e straniero", ha detto Draghi parlando di regole per la sicurezza e la velocità della campagna vaccinale.
"Prevediamo di ampliare la sperimentazione di voli Covid tested che includa più linee, più rotte, più aeroporti" ed è in corso "una revisione delle misure esistenti per i Paesi Schengen per permettere accessi a fronte della presentazione di un tampone negativo e senza quarantena".
Una facilitazione da espandere ai Paesi del G7 con la certificazione vaccinale.

Matrimoni e cerimonie

Draghi ha poi chiesto ancora pazienza agli sposi che hanno rinviato i propri matrimoni.
“Capisco la loro preoccupazione – ha detto - È fondamentale però avere ancora un po' di pazienza, per evitare che quella che deve essere un’occasione di gioia e spensieratezza si trasformi in un potenziale rischio per i partecipanti".
Lunedì 17 maggio la situazione del settore cerimonie sarà discussa nella Cabina di Regia a Palazzo Chigi e, ha ricordato Draghi, il governo resta "vicino agli operatori del settore" dei matrimoni, "nell'ultimo decreto Sostegni presentato alle Camere abbiamo stanziato 200 milioni per l’anno in corso a favore anche delle imprese operanti nel settore dei matrimoni. Ulteriori misure d’indennizzo sono previste nel nuovo decreto Sostegni la settimana prossima".
© Foto : Insieme per il WeddingRoma, la manifestazione organizzata da Insieme per il Wedding
Roma, la manifestazione organizzata da Insieme per il Wedding - Sputnik Italia, 1920, 18.05.2021
Roma, la manifestazione organizzata da Insieme per il Wedding

Sicurezza sul lavoro

È stato poi il momento del ricordo di Luana D’Orazio, morta sul lavoro.
"Esprimo il cordoglio mio e del governo per la morte della giovane Luana D'Orazio e degli altri cinque, ben cinque, lavoratori deceduti sul lavoro soltanto nell'ultima settimana".
Draghi ha ricordato come "con una media di oltre tre morti al giorno l'Italia si conferma in una posizione molto distante dalla Germania e poco meglio della Francia".
Il governo ha convocato una cabina di regia per il rafforzamento dell'attività ispettiva con i prossimi provvedimenti legislativi.

Bilancio Ue, regole da cambiare

Draghi ha dedicato un passaggio del question time anche alle regole europee relative al bilancio.
"Voglio essere molto chiaro su questo: è fuori discussione che le regole dovranno cambiare”, ha detto.
Ma l’ex governatore della Bce ha sottolineato che il dibattito sul tema prenderà tutto il 2022, perché le regole sul bilancio erano inadeguate e “sono ancora più inadeguate per un'economia in uscita da una pandemia”.

Vaccini e brevetti

Sul tema della liberalizzazione dei brevetti dei vaccini Draghi ha sottolineato che prima di sospendere questi diritti sui sieri anti-Covid bisogna passare per passi "più semplici", come la rimozione del "blocco all'esportazione che Usa e Regno Unito continuano a mantenere".
Secondo passo quello di "aumentare la produzione individuando nuovi siti" come sta già facendo l'Italia. 
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала