Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Rapporto indipendente sul covid svela perchè la catastrofe poteva essere evitata

© AP Photo / Gao XiangUn ospedale temporaneo per pazienti COVID-19 in Cina
Un ospedale temporaneo per pazienti COVID-19 in Cina - Sputnik Italia, 1920, 12.05.2021
Seguici su
Un gruppo di scienziati studia dal settembre 2020 la gestione della pandemia per individuarne gli errori e i punti deboli e comprendere se la catastrofe poteva essere evitata. I risultati del loro lavoro sono stati presentati in un report.
La pandemia di Covid-19 poteva essere contenuta sul nascere e la catastrofe che ha portato a più di 3,3 milioni di morti poteva essere evitata. Una serie di decisioni sbagliate, le diseguaglianze e la mancanza di coordinazione hanno preparato quel "cocktail tossico" che ha portato alla diffusione fuori controllo dei contagi in tutti i Paesi del mondo.
E' quanto rivela un report presentato dagli esperti dell'Independent Panel for Pandemic Preparedness and Response (IPPPR). 
Dal settembre del 2020 gli scienziati del grupppo hanno analizzato in maniera sistematica, rigorosa e completa la gestione dell'emergenza nelle varie fasi di preparazione e risposta, individuando i punti deboli e gli errori che hanno reso le strategie anti-Covid inconsistenti e sottofinanziate.

Fare del Covid l'ultima pandemia

Il loro lavoro dal titolo "COVID-19: Make it the Last Pandemic", è stato presentato mercoledì 12 maggio dall'ex presidente della Liberia, Ellen Johnson Sirleaf, e dall'onorevole Helen Clark, ex primo ministro della Nuova Zelanda, co-presidenti del gruppo di esperti indipendenti.
L'obiettivo del rapporto è quello di evitare che un evento pandemico come quello attuale possa ripetersi e spingere i governi a adottare misure necessarie a non commettere gli stessi errori. Per questo il gruppo indipendente ha chiesto un Consiglio globale per le minacce alla salute composto da leader mondiali, oltre a una convenzione sulle pandemie, maggiori finanziamenti e misure volte a rafforzare i sistemi sanitari nazionali.
La funzione di una maggiore cooperazione per la prevenzione delle pandemie deve essere intesa a velocizzare e coordinare i processi di risposta. Secondo gli esperti la perdita di tempo è tra le cause principali della diffusione del virus. 

L'errore fatale: la lentezza 

Dal momento in cui il 21 gennaio viene certificato che il nuovo coronavirus identificato a Wuhan si trasmette di uomo in uomo a quando l'Oms dichiara la pandemia mondiale passano quasi due mesi. Solo a marzo, quando la pandemia è conclamata in Italia e in altri Stati europei, i vari Paesi iniziano ad adottare delle misure. Ma è già troppo tardi.
Senza questo ritardo e senza il "mese perduto" di febbraio 2020, "crediamo che non saremmo di fronte a una pandemia in accelerazione, come è successo negli ultimi 15 o 16 anni  mesi o giù di lì", ha detto Clark. 
I risultati dello studio rivelano un sistema inadeguato che necessita di una revisione per "impedire che un altro nuovo patogeno altamente infettivo, che potrebbe emergere in qualsiasi momento, si sviluppi in una pandemia", si legge nel rapporto.

Porre fine immediatamente alla pandemia

Il gruppo indipendente chiede ai governi di porre fine immediatamente alla pandemia mettendo in campo una serie di provvedimenti per ridistribuire, finanziare e aumentare la disponibilità e la capacità di produzione di vaccini e per applicare misure di salute pubblica comprovate con urgenza e coerenza in ogni paese. 
Nella presentazione del rapporto e dei suoi risultati, la copresidente del panel ed ex presidente Ellen Johnson Sirleaf ha sottolineato la necessità di una riforma coraggiosa.
“Il nostro messaggio è semplice e chiaro: l'attuale sistema non è riuscito a proteggerci dalla pandemia COVID-19. E se non agiamo per cambiarlo ora - avverte - non ci proteggerà dalla prossima minaccia di pandemia, che potrebbe verificarsi in qualsiasi momento".
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала