Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Conte e il nuovo M5S: “Ho già scritto il programma, alleati del Pd e non subalterni”

© Filippo AttiliGiuseppe Conte incontra la stampa
Giuseppe Conte incontra la stampa  - Sputnik Italia, 1920, 12.05.2021
Seguici su
L’ex premier annuncia che entro fine mese sarà pronta la visione del Movimento del futuro. E non si pronuncia sul toto-Quirinale.
Giuseppe Conte è convinto che nuovo Movimento 5 Stelle sia pronto per prendere il largo e “entro questo mese” il programma sarà pubblico e condiviso, pronto per la valutazione degli iscritti e il voto.
L’ex premier ha preparato “una carta dei principi e dei valori, un nuovo statuto, una piattaforma di voto alternativa” e un “programma con tante riforme economiche e sociali” per ottenere “un progetto competitivo per l’Italia dei prossimi cinque anni”, ha detto in un’intervista al Fatto quotidiano.
Il nuovo M5S, ha spiegato Conte che da due mesi e mezzo ha ricevuto l’incarico da Beppe Grillo di prendere la guida, sarà “un movimento intriso di cultura ecologica, saremo all’avanguardia in questo. Saremo dalla parte dell’inclusione e della giustizia sociale”.

Il rapporto con il Pd

L’alleanza con il Partito democratico è uno dei temi del programma e della strategia di Conte, che punta a “un dialogo alla pari, senza alcuna subalternità”. Su Roma e Torino, però, le strade restano separate.  
“Io non ho mai avuto dubbi sul sostegno alla sindaca”, ha detto Conte aggiungendo di auspicare “che al secondo turno il candidato che avrà la meglio verrà sostenuto da tutti”.

Sul doppio mandato decideranno gli iscritti

Altro tema centrale del nuovo M5S e delle sue regole è quello del doppio mandato.
Su questo punto Conte ha sottolineato che “non è attualmente nello Statuto e quindi non sarà nel nuovo Statuto. È un tema che affronteremo più avanti in un confronto alla luce del sole” in cui voteranno gli iscritti.

Il toto-Colle

Virginia Raggi, sindaco di Roma Capitale - Sputnik Italia, 1920, 09.05.2021
Elezioni Roma, Conte blinda Raggi e Gualtieri si candida alle primarie del Pd

Conte si è soffermato poi sull’attuale situazione politica del governo di Mario Draghi e della possibilità che lo stesso premier possa salire al Quirinale al posto di Sergio Mattarella.

“L’approccio migliore è sostenere il governo e augurarci tutti che possa proseguire il suo percorso. Chi oggi dice: vedo bene Draghi al Colle sembra quasi voglia liberare una casella al governo”, ha dichiarato.
Inoltre “non è responsabile nei confronti dei cittadini dire in questo momento, con tutti i problemi in corso, che Draghi deve andare al Quirinale”.
Per Conte non bisogna “giocare al toto-Quirinale. Quando sarà il momento ci ritroveremo insieme con le altre forze politiche a ragionare sulla personalità migliore nell’interesse del Paese”.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала