Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Tensioni in Israele, Khamenei lancia un appello all'unità dei palestinesi

© AP Photo / Iran Press TV Ayatollah Ali Khamenei a Teheran per rendere omaggio al comandante Soleimani
 Ayatollah Ali Khamenei a Teheran per rendere omaggio al comandante Soleimani - Sputnik Italia, 1920, 11.05.2021
Seguici su
Per Khamenei i palestinesi dovrebbero fare fronte comune, utilizzando tutti gli strumenti a disposizione per difendersi dall'aggressione israeliana.
Il leader supremo iraniano, l'Ayatollah Ali Khamenei, ha invitato i palestinesi a restare uniti in questo momento di grande tensione tra Israele e il movimento palestinese Hamas.
"Tutti i palestinesi, compresi quelli a Gaza, a Quds [Gerusalemme, ndr], in Cisgiordania, nelle terre del 1948 e anche quelli nei campi profughi, sono un tutt'uno. Dovrebbero adottare una strategia di coalescenza. Ogni parte dovrebbe difendere l'altra parti e sotto pressione utilizzando gli strumenti a loro disposizione ", ha twittato lunedì Khamenei.
L'ambasciatore di Israele negli Stati Uniti e nelle Nazioni Unite Gilad Erdan ha risposto subito all'Ayatollah sostenendo che "è tipico che Khamenei, leader dell'asse del male, spinga i palestinesi a unirsi nella violenza e nell'odio verso Israele".
Erdan ha promesso che "continuerà a sollecitare le nazioni moderate e amanti della pace in Medio Oriente ad adottare una strategia di coalescenza in opposizione al programma nucleare iraniano".
L'appello di Khamenei all'unità palestinese è arrivato dopo che il segretario generale della Lega Araba, Ahmed Aboul Gheit ha denunciato i raid aerei israeliani nella Striscia di Gaza, che hanno causato la morte di oltre 20 palestinesi.
F-15 israele, esercito israele - Sputnik Italia, 1920, 11.05.2021
Israele, IDF rilascia il video degli attacchi contro Hamas a Gaza

Le tensioni israelo-palestinesi

All'inizio della giornata, le Forze di Difesa Israeliane (IDF) hanno reso noto che oltre 200 razzi erano stati lanciati dalla Striscia di Gaza verso il territorio di Israele. In risposta, l'IDFha colpito 130 obiettivi della Jihad islamica e di Hamas lungo la Striscia, annunciando anche l'eliminazione di una cellula terrorista di Hamas composta da 15 agenti.
I raid hanno fatto seguito agli scontri tra polizia e i manifestanti palestinesi, avvenuti davanti alla moschea di Al-Aqsa, a Gerusalemme Est. La folla inferocita aveva lanciato pietre contro le forze dell'ordine, costringendole a ricorrere a gas lacrimogeni, proiettili di gomma e granate stordenti.
Lo scontro ha costituito l'ennesimo momento di attrito a Gerusalemme Est, dopo che un tribunale israeliano si era pronunciato a favore dei coloni ebrei che rivendicano la terra nel quartiere di Sheikh Jarrah, provocando lo sfratto di diverse famiglie palestinesi.
Secondo i dati finora disponibili, sono almeno 500 i civili palestinesi rimasti feriti negli scontri che hanno avuto luogo nella città santa.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала