Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Di Maio: “Il salario minimo è uno scatto di civiltà a livello europeo”

© REUTERS / Pool / Guglielmo MangiapaneLuigi Di Maio, Ministro degli affari esteri e della cooperazione internazionale
Luigi Di Maio, Ministro degli affari esteri e della cooperazione internazionale - Sputnik Italia, 1920, 11.05.2021
Seguici su
Il ministro degli Esteri torna su uno dei cavalli di battaglia del Movimento 5 stelle e punto del programma della presidente della Commissione europea von der Leyen.
Una battaglia di civiltà che da sempre fa parte delle priorità portate avanti dal M5S: il salario minimo per lavoratori e imprese.
Oggi il ministro degli Esteri Luigi Di Maio è tornato a parlarne intervenendo al dibattito online sul tema.
"Siamo uno dei pochissimi Stati a non avere un salario minimo. Nell'Unione Europea 21 su 27 paesi hanno una qualche forma di salario minimo per legge”, ha detto Di Maio.
Per il ministro il salario minimo è "una misura fondamentale nel momento in cui i cittadini sono stati colpiti dalla pandemia" di coronavirus, e "non è una misura contro le imprese", ma  “uno scatto di civiltà a livello europeo”.

Il programma di von der Leyen

Il ministro degli Esteri ha voluto ricordare che il Movimento ha sostenuto il mandato alla presidenza della Commissione europea di Ursula von der Leyen proprio perché nel suo programma c’era anche il salario minimo europeo: “Un provvedimento europeo che permettesse a tutti gli Stati membri di garantire un salario minimo, in base a criteri che si fondassero su un principio di inclusione sociale, per garantire un livello di vita dignitoso".
E in un tweet il M5S in Europa ha voluto riportare le parole del ministro che parlano dell’impegno della Commissione in tal senso.

Una misura per tutto il sistema economico

Di Maio ha aggiunto che il salario minimo non deve essere visto come un provvedimento che va contro le imprese, ma al contrario crea un circolo virtuoso.
Il salario minimo, infatti, aumenta "il potere di acquisto dei cittadini” e in questo modo “si crea un beneficio per l'intero sistema economico".

Catalfo: urgente per superare la crisi

Per la ex ministra Nunzia Catalfo, senatrice pentastellata, che è intervenuta al dibattito, il provvedimento sul salario minimo “è ancora più urgente alla luce della crisi, prodotta dall'emergenza sanitaria”.
Catalfo ha ricordato che in base ai dati Eurostat l’11,7% dei lavoratori dipendenti “riceve un salario inferiore ai minimi contrattuali”.
E molti lavoratori non percepiscono “un salario dignitoso” con stipendi “al di sotto della soglia dei sette euro lordi”.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала