Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Vaccino, iniettate per sbaglio 6 dosi di Pfizer ad una ragazza di 23 anni

© REUTERS / Ciro De LucaVaccinazione, gli operatori sanitari preparano dosi di vaccino Pfizer-BioNTech COVID-19 presso un centro di vaccinazione a Napoli
Vaccinazione, gli operatori sanitari preparano dosi di vaccino Pfizer-BioNTech COVID-19 presso un centro di vaccinazione a Napoli - Sputnik Italia, 1920, 10.05.2021
Seguici su
La giovane è ricoverata all'ospedale di Massa sotto osservazione per escludere gravi effetti collaterali derivanti dal sovradosaggio del vaccino contro il Covid-19.
Sembrava essere una vaccinazione come tante, ma appena ricevuta la dose, una giovane tirocinante massese di psicologia clinica si è accorta che qualcosa non andava.
Non dentro di lei, ma attorno a lei tra, il personale sanitario. Poi la rivelazione choc: "Le abbiamo iniettato tutta la fiala di vaccino Pfizer".
In totale sei dosi in una sola inoculazione. E' successo domenica mattina nel Nuovo ospedale apuano (Noa) di Massa. Secondo quanto riferisce la Nazione, adesso la 23enne è ricoverata sotto osservazione. 
Il monitoraggio si è reso necessario non per le condizioni della ragazza, che fino a ieri sera erano discrete, ma perché è la prima volta che ad una persona vengono inoculate sei dosi di vaccino Pfizer. Gli altri casi di sovradosaggio riguardano un massimo di quattro dosi. Mancando una casistica è stata inviata una segnalazione ad Aifa e si è resa necessaria l'osservazione per escludere gravi effetti avversi. La giovane dovrebbe essere dimessa dall'ospedale in giornata. 
Secondo la ricostruzione che ha fatto dell'incidente la madre della ragazza, il preparato non sarebbe stato diluito con la soluzione fisiologica come prevede il protocollo. La polizia si è recata in ospedale per accertare le dinamiche dell'incidente. 
"Adesso non resta che sperare che non ci siano reazioni avverse di particolare gravità", ha detto la madre.

La vaccinazione in Italia 

Sono oltre 24 milioni le dose di vaccino anti Covid somministrate in Italia. Lo si apprende dal report diffuso dalla presidenza del Consiglio, struttura del Comissiario Straordinario Covid-19 e Ministero della Salute.
Stando agli ultimi dati aggiornati,
  • le somministrazioni sono 24.054.000
  • 7.401.862 persone hanno completato il ciclo vaccinale.
Da quest'oggi, inoltre, anche gli over cinquanta hanno accesso alle prenotazioni per ricevere la prima dose.
La decisione di allargare a questa fascia di età l'avvio delle vaccinazioni è stata presa alla luce del buon ritmo della campagna di vaccinazione contro il coronavirus per le persone fragili e ultraottantenni, le categorie più a rischio di complicazioni in caso di contagio da covid.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала