Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

AstraZeneca, UE vuole ottenere tutte le dosi ordinate e poi deciderà su futura cooperazione

© REUTERS / Hannibal HanschkeIl vaccino AstraZeneca
Il vaccino AstraZeneca - Sputnik Italia, 1920, 10.05.2021
Seguici su
L'UE confida di ricevere prima tutti i vaccini contro il coronavirus già ordinati alla compagnia AstraZeneca, mentre la decisione sull'eventuale proseguimento della cooperazione con la compagnia sarà presa più tardi, ha affermato un portavoce della Commissione Europea in un briefing a Bruxelles.
"E' un vaccino molto importante per il nostro portafoglio, al momento a migliaia di europei viene somministrato questo vaccino. Per noi è molto importante ottenere le dosi di questo vaccino in conformità con le tempistiche previste dal contratto. In un tribunale belga viene esaminata tale questione, perciò in tale fase non possiamo rilasciare commenti riguardo futuri contratti con questa compagnia", ha affermato.
Il portavoce ha fatto notare che in precedenza questo produttore di vaccini aveva violato i suoi obblighi contrattuali per la fornitura di farmaci all'UE. Inoltre, ha ricordato che l'UE ha già rinunciato all'opzione di acquisto dei 100 milioni di dosi aggiuntive di questo vaccino.
Il portavoce della Commissione Europea ha sottolineato che prima di stringere contratti a nome dell'UE occorre tenere le consultazioni con la partecipazione di tutti gli stati membri dell'Unione.
© REUTERS / Clodagh KilcoyneIl vaccino AstraZeneca
Il vaccino AstraZeneca - Sputnik Italia, 1920, 18.05.2021
Il vaccino AstraZeneca
La scorsa domenica il commissario europeo per il mercato interno Thierry Breton ha dichiarato che la Commissione Europea al momento non ha rinnovato il contratto con l'azienda AstraZeneca per la fornitura del vaccino dopo fine giugno, quando scadono gli accordi attuali.

La causa di Bruxelles contro Astrazeneca

Il 26 aprile, la Commissione Europea ha annunciato di aver avviato una causa legale nei confronti della compagnia AstraZeneca per aver violato il contratto sulla fornitura di vaccini anti-COVID. Come dichiarato da un portavoce dell'organo amministrativo europeo, un numero di clausole non è stato adempiuto, la compagnia non è riuscita a presentare una strategia sicura per garantire le tempestive consegne di vaccini. Il portavoce ha aggiunto che "tutti gli stati membri dell'UE hanno appoggiato questa azione". La prima udienza del caso è attesa in un tribunale a Bruxelles il 26 maggio.
Negli ultimi mesi l'UE ha riscontrato diversi problemi nelle consegne dei vaccini autorizzati per l'uso nell'Unione, in particolare delle compagnie Pfizer/BioNTech, Moderna e AstraZeneca. I ritardi nelle consegne mettono a rischio i piani ambiziosi di Bruxelles di vaccinare il 70% della popolazione adulta entra metà estate. 
In seguito Pfizer/BioNTech e Moderna sono riuscite a superare le difficoltà e ripristinare le tempistiche nella fornitura di vaccini, Pfizer persino consegna i preparati in anticipo. Allo stesso tempo, AstraZeneca non è ancora riuscita a risolvere i problemi legati alla fornitura di vaccini all'Unione Europea.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала