Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Yemen, almeno 50 morti negli scontri tra forze governative e ribelli Houthi a Marib

© AP Photo / Hani MohammedTribù fedeli agli Houti in Yemen
Tribù fedeli agli Houti in Yemen - Sputnik Italia, 1920, 09.05.2021
Seguici su
Quella di Marib è l'ultima, grande roccaforte rimasta nelle mani delle forze governative nel paese mediorientale.
Almeno 50 persone sono morte e diverse altre decine sono rimaste ferite durante i combattimenti tra le forze governative yemenite e i membri della fazione ribelle Houthi nel governatorato di Marib. Lo apprende Sputnik da una fonte militare yemenita:
"Durante gli scontri nel Marib occidentale, 29 sostenitori di Ansar Allah [il movimento dei ribelli Houthi, ndr] e 21 persone delle tribù militari e alleate sono state uccise", ha detto la fonte.
Secondo la fonte, sabato gli Houthi avrebbero attaccato le postazioni dell'esercito yemenita nel distretto di Sirwah. Le forze yemenite sono state supportate nei cieli dall'aviazione dalla coalizione guidata dai sauditi, che sabato ha effettuato diversi attacchi contro le forze di riserva Houthi.
I combattimenti tra le forze houthi e yemenite sono in corso da diversi mesi a Marib. Giovedì, oltre 30 persone erano state uccise nella zona.
La provincia di Marib, una delle zone più ricche di petrolio dello Yemen, è l'ultima roccaforte del governo nel nord del Paese.
Impianto produzione gas Saudi Aramco - Sputnik Italia, 1920, 15.04.2021
Yemen, Houthi lanciano attacco sulle strutture della Aramco a Jazan

La guerra civile in Yemen

Lo Yemen è stato devastato da un conflitto armato in corso tra le forze governative e il movimento Houthi da più di sei anni. Una coalizione guidata dai sauditi ha lanciato attacchi aerei contro gli Houthi dal 2015, su richiesta del presidente dello Yemen Abdrabbuh Mansour Hadi.
Gli Houthi continuano a mantenere il controllo su una vasta parte dello Yemen settentrionale, compresa la capitale del Paese Sana'a.
Nelle scorse settimane l'Arabia Saudita ha proposto un cessate il fuoco sostenuto dalle Nazioni Unite nel tentativo di porre fine al conflitto che dura da anni nello Yemen.
Il piano di pace prevede la riapertura parziale dell'aeroporto internazionale di Sana'a, la riapertura in parte del porto e il trasferimento del gettito fiscale maturato sul conto bancario centrale congiunto delle autorità del nord e del sud.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала