Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Fine anno scolastico, voti e bocciatore: le regole per gli scrutini

© AP Photo / Gregorio BorgiaAlunni all'ingresso di una scuola, Roma
Alunni all'ingresso di una scuola, Roma - Sputnik Italia, 1920, 09.05.2021
Seguici su
In una nota inviata ai dirigenti scolastici, il Miur invita a tener conto durante gli scrutini delle ripercussioni sul processo di apprendimento dovute alle difficoltà oggettive per l'emergenza Covid-19.
In vista della conclusione dell'anno scolastico e dell'inizio degli scrutini, il ministero dell'Istruzione ha inviato una nota ai dirigenti scolastici con le regole su voti e bocciature. La circolare firmata dal capo dipartimento Stefano Versari, invita i docenti a tenere conto delle difficoltà di apprendimento dovete all'emergenza Covid-19, ma equipara la didattica a distanza a quella in presenza.
Per farla breve si potrà bocciare ma bisognerà usare clemenza verso gli studenti. 
La premessa è quella di porre l'attenzione sulla necessità che "la valutazione degli alunni e degli studenti rifletta la complessità del processo di apprendimento maturato nel contesto dell’attuale emergenza epidemiologica". La valutazione del raggiungimento degli obiettivi di apprendimento dovrà avvenire "in considerazione delle peculiarità delle attività didattiche realizzate, anche in modalità a distanza, e tenendo debito conto delle difficoltà incontrate dagli alunni e dagli studenti in relazione alle situazioni determinate dalla già menzionata situazione emergenziale, con riferimento all’intero anno scolastico", si legge nella circolare di viale Trastevere.
Scuola media Aldo Moro - Sputnik Italia, 1920, 28.04.2021
A scuola anche questa estate su base volontaria: piano da 510 mln del ministro Bianchi

Gli esami di maturità

Con buona pace per chi voleva prolungare le lezioni fino a estate inoltrata, l'anno scolastico si concluderà tra il 7 e il 12 giugno.
La data degli esami di Stato per le scuole di grado secondario superiore è fissata per il 16 giugno.
Per non accavallarsi con la maturità, gli scrutini si terranno in anticipo.
L'esame consisterà in una prova orale di circa un'ora che si terrà in presenza e inizierà con un elaborato su materie d'indirizzo per continuare con il colloquio. Lo studente potrà ottenere un voto massimo di quaranta punti da sommare ai voti accumulati nel triennio. 

Le regole per le valutazioni

Novità per gli alunni delle scuole primarie dove vengono reintrodotti i giudizi:
  • avanzato
  • intermedio
  • base
  • in via d'acquisizione
Resta la promozione per tutti gli studenti che non potranno essere bocciati neanche dinnanzi ad un'insufficienza. 
Alle secondarie si potrà essere bocciati con il 5 in condotta e l'insufficienza nelle materie curriculari. Il consiglio di classe potrà invece decidere di derogare il criterio della presenza per i tre quarti dell'anno, tenendo conto che della chiusura delle scuole e della difficoltà oggettiva di seguire in dad per chi non è fornito di dispositivi elettronici adeguati. 
Agostino Miozzo - Sputnik Italia, 1920, 28.04.2021
Scuola, Miozzo: "Ho presentato le dimissioni a Bianchi, sono stanco"
Infine sia alle scuole primarie che secondarie, nelle pagelle si dovrà tener conto del voto in educazione civica, una nuova materia introdotta da quest'anno. 

Il curriculum dello studente

Per gli studenti delle superiori lo studio dell'educazione civica si aggiunge ai progetti di scuola lavoro del PCTO (Percorsi per le Competenze Trasversali e l’Orientamento), oggetto di valutazione in sede d'esame di maturità, che confluiranno nel "curriculum dello studente", un nuovo documento da quest'anno allegato al diploma contenente le esperienze e le certificazioni acquisite durante in quinquennio scolastico. 
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала