Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Conte ricorda Moro e Impastato: "Loro esempio per una nuova primavera dell'Italia"

© Filippo AttiliGiuseppe Conte, sullo sfondo il portavoce Rocco Casalino
Giuseppe Conte, sullo sfondo il portavoce Rocco Casalino - Sputnik Italia, 1920, 09.05.2021
Seguici su
L'ex premier equipara il delitto Moro all'omicidio del militante di Democrazia Proletaria ucciso dalla mafia per volontà del boss Badalamenti, accomunati da una data: i loro corpi vennero ritrovati il 9 maggio 1978.
L'ex premier Giuseppe Conte ha voluto ricordare l'esempio di Aldo Moro e Peppino Impastato morti entrambi lo stesso giorno, il 9 maggio 1978, l'uno ucciso dalle Brigate Rosse e l'altro dalla mafia. "Una ferita ancora aperta", ha scritto il leader del Movimento 5 Stelle in un post di Facebook. 
"Quel giorno l'Italia è stata privata di due grandi personalità, che ancora oggi - a distanza di oltre quarant'anni - continuano a parlarci dei loro progetti di vita, delle loro idee, del loro impegno politico, della loro passione civile", si legge nel post.
Conte ha ricordato "gli insegnamenti e l'esperienza di vita di Aldo Moro" che a distanza di oltre quarant'anni "ci restituiscono il senso profondo delle istituzioni, il rispetto costante dei valori democratici, il significato rinnovato della laicità, l'intuizione della politica come pratica che supera i conflitti attraverso il dialogo incessante, la convinzione che governare "significa fare tante singole cose importanti ed attese, ma nel profondo vuol dire promuovere una nuova condizione umana". 
Il presidente Sergio Mattarella alla commemorazione del 77° anniversario del massacro nazista alle Fosse Ardeatine, Roma 24 marzo 2021 - Sputnik Italia, 1920, 09.05.2021
Terrorismo, Mattarella: fare piena luce sugli anni di piombo, ora prendere tutti i latitanti
Il corpo di Aldo Moro venne ritrovato in via Caetani a Roma dopo quasi 55 giorni di sequestro. Lo stesso giorno venne rinvenuto in un paesino in provincia di Palermo, Cinisi, il cadavere di Peppino Impastato, un giovane militante di Democrazia Proletaria, giustiziato dalla mafia per il suo impegno contro il boss Gaetano Badalamenti. Impastato venne legato ai binari della ferrovia e il suo corpo imbottito di tritolo per simulare un attentato terroristico suicida. 
"La vita di Peppino Impastato è una storia di coraggio e di ribellione: una sfida aperta, lucida e provocatoria, contro la mentalità mafiosa, che, attraverso i ricatti, priva della dignità, fiacca la mente, uccide i sogni e le speranze prima di sopprimere le vite", sottolinea Conte.
"La nostra comunità nazionale esibisce, a volte, debolezze. Inciampa per alcune fragilità che stentiamo a superare. Ma la nostra forza è che la stragrande maggioranza degli Italiani si riconosce in questi esempi di vita, apprezza questi progetti, queste anime che continuano a nutrire il nostro senso civico, il nostro impegno politico e sociale. Ci predispongono a una nuova primavera d'Italia", conclude.

Mattarella nell'anniversario della morte di Aldo Moro 

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella nell'anniversario della morte dell'ex presidente del Consiglio democristiano, promotore del compromesso storico fra DC e PCI, ha ricordato in un'intervista rilasciata a La Repubblica la violenza degli anni di piombo e le vittime del terrorismo stragista di matrice rossa e nera. 
“Oltre 400 le vittime in Italia, di cui circa 160 per stragi. Cittadini inermi colpiti con violenza cieca, oltre cento gli uomini in divisa che hanno pagato con la morte la fedeltà alla Repubblica. Magistrati, docenti, operai, dirigenti d’azienda, studenti, giornalisti, uomini politici, sindacalisti. Nessuna categoria manca all’appello di una stagione in cui il terrorismo, di varia matrice, ha preteso di travolgere la vita delle persone inseguendo progetti sanguinari”.
Il capo dello Stato ha sottolineato l'esigenza di verità su quel periodo e di giustizia per tutte le vittime. 
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала