Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Modello 730 precompilato 2021, breve guida all’uso

© FotoModello 730 precompilato
Modello 730 precompilato - Sputnik Italia, 1920, 08.05.2021
Seguici su
Al via la consultazione del modello 730 precompilato per i lavoratori dipendenti e contribuenti che ricadono nelle categorie che lo possono utilizzare. Vediamo le novità del 2021.
Dal prossimo 10 maggio nel cassetto personale sul sito dell’Agenzia delle Entrate troveremo il modello 730 precompilato 2021, relativo ai redditi maturati nel 2020.
Il 730 precompilato esiste dal 2015 e nel corso degli anni si è arricchito di nuovi dati inseriti automaticamente dall’Agenzia delle Entrate, facilitando sempre più il compito del contribuente.
Per accedere è necessario avere le credenziali SPID, o in alternativa con la Carta d’identità elettronica (CIE) o con CNS.

Chi può usare il 730 precompilato

Il modello 730 precompilato è dedicato ai lavoratori dipendenti e ai contribuenti che devono dichiarare i redditi da lavoro dipendente e i redditi assimilati, ma anche i redditi derivanti dal possesso di terreni, e fabbricati, oltre che i redditi di capitale e di lavoro autonomo per i quali non è richiesta la partita IVA.
Inoltre compilato il modello quanti posseggono immobili all’estero e chi ha ricevuto redditi assoggettabili a tassazione separata.
Vediamo quali le novità, quindi, del modello 730 precompilato 2021.

Novità

La prima novità riguarda le detrazioni delle spese sanitarie. Secondo la normativa aggiornata ora si possono detrarre solo quelle spese sanitarie pagate con metodi tracciabili, come ad esempio il bancomat, la carta di credito o di debito.
Questa novità potrebbe però slittare al 2022 perché la pandemia nel 2020 non ha certo favorito, e poi, perché molti operatori sanitari privati (medici liberi professionisti) spesso non sono dotati di POS, ma dovranno adeguarsi. Il pagamento in contanti presso strutture pubbliche o convenzionate, invece, continuerà ad essere accettato ai fini delle detrazioni.
Le altre novità sono:
  • bonus 100 euro per redditi inferiori a 28 mila euro;
  • detrazione per redditi tra 28 mila e 40 mila euro;
  • detrazione superbonus 110%;
  • detrazione bonus facciate 90%;
  • credito d’imposta monopattini elettrici e servizi di mobilità elettrica;
  • bonus vacanze fruito entro il 31 dicembre 2020.

Se manca qualcosa rivolgersi al professionista

Si tenga presente che il modello 730 precompilato è uno strumento in fase di miglioramento, che anno dopo anno include nuove voci di spesa fatte dal contribuente. Quest'anno si aggiungeranno ad esempio i dati provenienti da alcune spese scolastiche.
Tuttavia non tutte le banche dati sono collegate all'Agenzia delle Entrate, per tale motivo alcune spese da dichiarare potrebbero mancare nel modello precompilato.
Se è questo il caso, sarà conveniente rivolgersi ad un intermediario come un commercialista di fiducia o a un Caf, che potrà aiutare il contribuente nell'includere nel modello 730 ordinario ciò che manca al precompilato.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала