Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Gerusalemme, almeno 205 feriti negli scontri tra palestinesi e polizia israeliana - Video

© REUTERS / AMMAR AWADDei palestinesi reagiscono mentre la polizia israeliana spara granate stordenti durante gli scontri nel complesso che ospita la Moschea di Al Aqsa, nota ai musulmani come Santuario Nobile e agli ebrei come Monte del Tempio, tra le tensioni sul possibile sfratto di diverse famiglie palestinesi dalle case sulla dei coloni ebrei nel quartiere di Sheikh Jarrah, nella Città Vecchia di Gerusalemme, 7 maggio 2021
Dei palestinesi reagiscono mentre la polizia israeliana spara granate stordenti durante gli scontri nel complesso che ospita la Moschea di Al Aqsa, nota ai musulmani come Santuario Nobile e agli ebrei come Monte del Tempio, tra le tensioni sul possibile sfratto di diverse famiglie palestinesi dalle case sulla dei coloni ebrei nel quartiere di Sheikh Jarrah, nella Città Vecchia di Gerusalemme, 7 maggio 2021 - Sputnik Italia, 1920, 08.05.2021
Seguici su
Le ultime settimane hanno visto aumentare le tensioni tra ebrei e arabi, in particolare per il possibile sfratto di decine di famiglie palestinesi dal quartiere Sheikh Jarrah di Gerusalemme che ha alimentato la situazione.
La città di Gerusalemme ha visto accese dispute tra palestinesi e polizia antisommossa israeliana nella tarda serata di venerdì, con quest'ultima che ha detto che i fedeli palestinesi arrivati al Monte del Tempio hanno iniziato a "disturbare l'ordine pubblico" lanciando pietre e fuochi d'artificio.
Gli scontri si sono scatenati dopo settimane di tensioni tra ebrei e arabi durante il mese sacro del Ramadan, con recenti sentenze della corte israeliana che avrebbero permesso di sfrattare decine di famiglie palestinesi nel quartiere di Sheikh Jarrah dalle loro case. Mentre i palestinesi rivendicano di vivere nella zona da generazioni, l'organizzazione di coloni ebrei Lahav Shomron e il vice sindaco di Gerusalemme, Aryeh King, sostengono che la terra in questione appartiene "di diritto" agli ebrei.
L'organizzazione palestinese della Mezzaluna Rossa ha rivelato che 205 palestinesi sono rimasti feriti durante gli scontri, con circa 88 ricoverati in ospedale.
Secondo la polizia israeliana, come riportato da ANSA e da Quds News Network, sei agenti sono rimasti feriti durante gli alterchi a Gerusalemme. Più tardi nel corso della giornata, il Times of Israel ha riferito che almeno 17 agenti di polizia sono rimasti feriti e "circa la metà" è ricoverata in ospedale.
"Alla fine della preghiera sul Monte del Tempio, migliaia di fedeli hanno iniziato a disturbare l'ordine pubblico, lanciando pietre e sparando fuochi d'artificio. Sul posto stanno operando le forze di polizia israeliane e finora sei poliziotti sono rimasti feriti negli scontri. Il comandante del distretto è nell'arena a valutare la situazione e ha ordinato la continua maggiore vigilanza verso la fine delle preghiere", si legge in un tweet della polizia israeliana.
Un video registrato sul luogo delle dispute tra polizia antisommossa e manifestanti mostra dei fedeli che si scontrano violentemente con gli agenti, e alcuni fuochi d'artificio vengono visti esplodere, mentre la folla affolla le strade vicino all'area del Monte del Tempio e alla Moschea di Al-Aqsa.
המהומות בעיר העתיקה: שוטרים יורים רימוני הלם לעבר מתפללים סמוך לשער הרחמים@SuleimanMas1 pic.twitter.com/1b6h9gd4pb
Un video mostra presumibilmente una poliziotta di frontiera colpita al volto con una pietra durante i disordini nel luogo sacro.
I video mostrano la polizia antisommossa lottare per frenare i disordini usando proiettili di gomma e granate sonore.
JUST IN - IDF forces and Palestinians clashes on Temple Mount. Stun grenades fired at Al-Aqsa mosque on the final Friday of Ramadan. pic.twitter.com/ATZ1efvroX
I filmati mostrano anche la polizia che usa cannoni ad acqua per disperdere i manifestanti.
Uno dei video che circolano sui social mostra presumibilmente una granata stordente esplodere all'interno della moschea di Al-Aqsa durante il culto del venerdì. Un altro clip mostra presumibilmente la polizia israeliana chiudere le porte della moschea mentre i fedeli sono ancora nell'edificio.
Gli alterchi del Monte del Tempio hanno suscitato una rapida reazione da parte di molti, con gli Stati Uniti che hanno espresso la loro preoccupazione per la situazione a Gerusalemme e hanno chiesto la normalizzazione della situazione, e il ministro degli Esteri turco Mevlut Cavusoglu ha condannato quello che ha descritto come "l'attacco israeliano alla moschea di Al-Aqsa".
Sono seguite dichiarazioni da parte di Hamas e della jihad islamica, con entrambe le entità che hanno fatto eco a una condanna dell'attacco e promettendo conseguenze.
"Il Capo di Stato Maggiore delle Brigate Izz al-Din al-Qassam Mohammed Deif onora i cittadini palestinesi del quartiere Sheikh Jarrah nella Gerusalemme occupata per aver resistito", si legge nella dichiarazione di Hamas. "Il Capo di Stato Maggiore sta inviando un chiaro e ultimo avvertimento all'occupazione israeliana e ai coloni che se non cesseranno immediatamente la loro aggressione contro il nostro popolo nel quartiere di Sheikh Jarrah, non resteremo con le mani in mano e li faremo pagare un prezzo pesante."
Tra le tensioni che si sono succedute a Gerusalemme, i media israeliani hanno riferito che diversi "uomini armati palestinesi" si sono diretti a Gerusalemme per compiere un attacco terroristico. Secondo il Times of Israel, citando la TV israeliana, tre assalitori palestinesi hanno prenotato un tour che includeva Gerusalemme e si stavano dirigendo verso la città al momento di una "sparatoria" in cui due uomini armati sono stati uccisi e uno è rimasto "gravemente ferito".
Durante il mese sacro islamico del Ramadan, la città di Gerusalemme ha visto tensioni tra ebrei e arabi, con i palestinesi che hanno detto che la polizia israeliana ha impedito loro di riunirsi per le serate del Ramadan nell'area della Porta di Damasco. Tel Aviv ha limitato l'accesso ai siti sacri, a causa delle restrizioni legate al coronavirus.
Un girone di proteste palestinesi è stato innescato in Israele poiché le IDF hanno affermato che dozzine di razzi sono stati lanciati verso Israele da Gaza alla fine di aprile.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала