Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Focus: nuove armi "Poseidon" e "Zirkon" aiuteranno la Russia a mantenere lo status di superpotenza

© © Screenshot: Youtube / The Ministry of Defence of the Russian FederationОкеанская многоцелевая система «Посейдон»
Океанская многоцелевая система «Посейдон»  - Sputnik Italia, 1920, 08.05.2021
Seguici su
Il drone sottomarino "Poseidon" e il missile ipersonico Zirkon consentiranno alla Russia di mantenere il suo status di superpotenza e garantire la sicurezza della sovranità nazionale, scrive l'analista di Focus Thomas Jäger.
Secondo Jäger, l'intensificazione del confronto nello spazio, come evidenziato dalla creazione negli Stati Uniti di un nuovo tipo di forze armate, così come i piani della Cina per costruire una stazione spaziale, potrebbero impedire alla Russia di mantenere il suo status di superpotenza: in virtù di questo contesto Mosca sta modernizzando il suo "potenziale deterrente strategico".
In particolare, l'autore dell'articolo individua il drone sottomarino nucleare Poseidon (2M39) e il missile ipersonico Zirkon (3M22) come prova della sua tesi.
Parlando di Poseidon, l'esperto osserva che ora la Russia può lanciare un attacco di rappresaglia nucleare dalle profondità dell'oceano.
"Secondo quanto descritto, Poseidon è in grado di avvicinarsi alla costa nemica per provocare uno tsunami radioattivo", ha spiegato.
Per quanto riguarda il razzo Zirkon, Jäger ha sottolineato la sua enorme velocità, che rende impossibile abbatterlo. Ha inoltre ricordato che la Russia continua a modernizzarlo per "incutere maggiore paura".
L'analista ritiene che i due nuovi tipi di armi consentiranno a Mosca di guadagnare influenza nel mondo e impediranno che venga trascinata in un possibile conflitto tra Stati Uniti e Cina.
"Putin sta portando il suo Paese a una nuova fase nella politica russa e mondiale", ha concluso Jäger.
Per la prima volta Putin ha parlato dello sviluppo del drone sottomarino Poseidon nel 2018 in un messaggio all'Assemblea federale. Secondo il capo di Stato russo, tali droni possono trasportare armi convenzionali e nucleari, in questo modo sono in grado di colpire gruppi di portaerei, fortificazioni costiere e infrastrutture.
I primi test del missile ipersonico Zirkon sono iniziati nel dicembre 2019. Avrà una velocità di 9 Mach (nove volte la velocità del suono) e un'autonomia di volo di oltre mille chilometri. Come affermato dal ministero della Difesa russo, il missile è destinato ai sottomarini nucleari dei progetti 885, 885M, 949AM, alle navi di superficie dei progetti 22350, 23560, nonché al riarmo dell'incrociatore del progetto 1144.2 "Admiral Nakhimov". Inoltre Putin ha menzionato lo sviluppo della versione terrestre di Zirkon.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала