Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Coprifuoco, Clementi: "Coprifuoco problema più 'politico' che virologico"

© Sputnik . Evgeny UtkinUna donna sta fotografando la piazza del Duomo a Milano
Una donna sta fotografando la piazza del Duomo a Milano - Sputnik Italia, 1920, 08.05.2021
Seguici su
Il direttore del Laboratorio di Microbiologia e Virologia dell'ospedale San Raffaele di Milano in un'intervista rilasciata ad 'Adnkronos Salute' ha detto che si tratta di una questione politica e non epidemiologica.
"Quello del coprifuoco è un problema più 'politico' che virologico, perché i virus non girano di notte, tra le 22 e le 23 più che in altre ore. È dunque una questione più di valutazione politica ed economica, perché vediamo che alcune categorie sono fortemente penalizzate. Sebbene qualche mio collega virologo ritenga che questa sia e debba essere una battaglia di trincea, io invece non ritengo il coprifuoco una cosa così importante", ha detto ad 'Adnkronos Salute' Massimo Clementi.
Il professore dell'università Vita-Salute ha aggiunto infatti che "non ritengo il coprifuoco importante per vincere la battaglia contro il virus, che si vince invece con i vaccini e il rispetto di alcune regole fondamentali, non con discorsi su un'ora in più o in meno".
Clementi si è dichiarato quindi favorevole all'allentamento delle misure e a ulteriori riaperture: "Quindi mi viene da dire: facciamo lavorare i ristoratori con un turno in più, facciamo uscire le persone rispettose delle regole un'ora in più e basta".
Il direttore ha detto che "non riesco a vederli questi dati scientifici che dicono che un'ora in più fa la differenza", dichiarandosi fiducioso nella campagna vaccinale e nell'ulteriore calo dei contagi dovuto alla stagione estiva.
"Nel momento in cui ci avviciniamo all'estate e ci troviamo nella situazione di dover riaprire, sempre con alcune regole caposaldo che devono essere senz'altro mantenute, questa storia del coprifuoco alle 22 deve finire", ha quindi tagliato corto.
In precedenza il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, ha detto che auspica che il 16 maggio si possa passare dalle ore 22 attuali alle ore 23, ma la questione è complicata e allo stesso tempo strategica.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала