Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Turchia vede segnale di dialogo dagli Usa sui caccia F-35

CC0 / / Lockheed Martin F-35A Lightning II
Lockheed Martin F-35A Lightning II - Sputnik Italia, 1920, 07.05.2021
Seguici su
Un funzionario della difesa turco ha affermato che gli Stati Uniti hanno cercato concretamente di evitare il memorandum d'intesa sugli F-35, ma non è stato possibile legalmente.
Una lettera formale degli Stati Uniti indirizzata alla Turchia, in cui si notifica ad Ankara l'eslusione dall'accordo F-35, fornisce una base per un ulteriore dialogo sulla questione, ha sostenuto il presidente dell'industria della difesa turca İsmail Demir.
"Abbiamo detto che nessun Paese può essere escluso unilateralmente dal programma F-35. L'ultima lettera dagli USA ci giustificava", ha detto Demir, le cui parole sono state riportate dal giornale Hürriyet.
Ha detto ai membri del Consiglio di amministrazione dell'associazione che il processo di dialogo inizierà "nel quadro di questa partnership" per garantire che i diritti di Ankara riguardo agli F-35 non vadano persi.
Demir ha sottolineato il fatto che il memorandum d'intesa su cui si basa questa partnership afferma che nessun partner può dichiarare unilateralmente l'allontanamento dal programma di una controparte.
Secondo questo testo, la rimozione di qualsiasi partner è possibile solo con il voto unanime di tutti i partner o se il Paese si ritira di propria volontà", ha detto, rilevando che non si rientrava in questa casistica quando gli Stati Uniti hanno escluso unilateralmente la Turchia.
Demir ha ricordato che la Turchia ha fornito un contributo al programma, suggerendo che occorre negoziare una compensazione adeguata.
Il mese scorso, gli Stati Uniti hanno notificato ufficialmente alla Turchia che il Paese era stato escluso dall'accordo sulla produzione del jet F-35.
L'agenzia di stampa statale turca Anadolu ha riferito che gli Stati Uniti hanno annullato l'accordo sugli F-35 con Ankara e ne hanno concluso uno nuovo con i restanti partecipanti al programma: Australia, Canada, Danimarca, Italia, Olanda, Norvegia e Regno Unito.
Gli Stati Uniti avevano posticipato la consegna dei jet al loro partner all'interno della Nato nel luglio 2019 per "problemi di sicurezza" associati all'acquisto di Ankara del sistema di difesa aerea russo S-400. Washington temeva che i sistemi di difesa missilistica S-400 di fabbricazione russa potessero rilevare le vulnerabilità negli F-35 e trasmettere i dati a Mosca. La Turchia, tuttavia, ha insistito sul fatto che il sistema russo non rappresenta una minaccia per la sicurezza degli Stati Uniti o della Nato.
Washington ha inoltre imposto sanzioni contro la presidenza dell'industria della difesa di Ankara, un'agenzia governativa turca responsabile del coordinamento del settore della difesa.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала