Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Pescherecci italiani in Libia, il comandante ferito telefona al figlio: "Sto bene"

© Sputnik . Andrej Shapran / Vai alla galleria fotograficaPeschereccio russo
Peschereccio russo - Sputnik Italia, 1920, 07.05.2021
Seguici su
Il 6 maggio una motovedetta della Guardia Costiera libica ha sparato contro tre pescherecci italiani a 35 miglia dalla costa per intimarli a fermarsi. Ferito il comandante di una delle imbarcazioni.
Arrivata nella notte di ieri la breve telefonata con il figlio del comandante Giuseppe Giacalone, rimasto ferito durante una serie di spari da parte di una motovedetta libica contro tre pescherecci italiani al largo della costa libica.
"Sto bene, non preoccuparti", le parole del comandante, ferito a un braccio e alla testa. A riportarlo è l'ANSA, aggiungendo che nella chiamata di pochi minuti Giacalone ha assicurato che presto sarebbe tornato a Mazara del Vallo con il proprio equipaggio. 
Il figlio Alessandro Giacalone ha riferito dello scambio della telefonata, dicendosi sollevato nel sentire il padre e lieto che le ferite sembrino essere di lieve natura. 
Il comandante Giacalone era stato soccorso dai medici militari della fregata Libeccio della Marina Militare dopo che, come ha testimoniato l'uomo, alcuni colpi erano stati sparati ad altezza d'uomo, frantumando dei vetri della cabina di comando. I cocci di vetro hanno ferito l'uomo alla testa, mentre un proiettile lo ha colpito di striscio sul braccio.
Il motopesca Aliseo proprio in queste ore sta facendo rotta verso il porto di Mazara del Vallo dove dovrebbe arrivare all'alba di domani. L'equipaggio di 7 uomini, 5 italiani e due tunisini, era intento nella pesca del gambero rosso in una zona particolarmente pescosa a 35 miglia nautiche dalla costa della Libia.
Le altre due imbarcazioni coinvolte nell'abbordaggio, l'Artemide e il Nuovo Cosimo, sono in sicurezza e in navigazione verso nord.
   
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала