Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Francia rifiuta compromessi in disputa sulla pesca con Regno Unito

© AFP 2021 / SAMEER AL-DOUMYUn peschereccio francese, uno di tanti, partecipa a una protesta davanti al porto di Saint Helier al largo dell'isola britannica di Jersey per attirare l'attenzione su ciò che vedono come restrizioni ingiuste sulla loro capacità di pescare nelle acque del Regno Unito dopo la Brexit, il 6 maggio 2021
Un peschereccio francese, uno di tanti, partecipa a una protesta davanti al porto di Saint Helier al largo dell'isola britannica di Jersey per attirare l'attenzione su ciò che vedono come restrizioni ingiuste sulla loro capacità di pescare nelle acque del Regno Unito dopo la Brexit, il 6 maggio 2021 - Sputnik Italia, 1920, 07.05.2021
Seguici su
La Francia non farà concessioni al Regno Unito nella controversia post-Brexit sui diritti di pesca, considerando nulle le restrizioni unilaterali di Londra contro i pescatori francesi in base agli accordi esistenti, ha detto venerdì il ministro francese delegato per il Commercio estero e l'attrattiva economica.
Il rifiuto di Londra di far pescare i pescherecci francesi vicino all'isola di Jersey, nella Manica, ha creato in un dibattito incandescente, con il dispiegamento di navi di pattuglia da entrambe le parti, all'inizio di questa settimana.
"Non scenderemo a compromessi, perché la legge è molto chiara e gli accordi devono essere seguiti", ha detto il ministro Franck Riester a Sud Radio. "Riteniamo che le decisioni prese dagli inglesi non abbiano forza giuridica".
L'isola di Jersey è una dipendenza della corona britannica, ma a causa della vicinanza geografica, si basa fortemente sulla Francia per la logistica e le comunicazioni, così come anche la fornitura elettrica. Parigi ha detto che il blocco di Londra ai pescatori francesi della zona ha violato i loro accordi sulla Brexit.
Mercoledì, la ministro francese per il Mare Annick Girardin ha minacciato tagli all'elettricità nel Jersey se le restrizioni alla pesca non saranno revocate, alle quali Londra ha risposto inviando due motovedette nella zona. La Francia ha quindi dispiegato due motovedette proprie.
Oltre 50 pescherecci da traino francesi si sono riuniti nelle acque del Jersey per una protesta pacifica contro le restrizioni britanniche di giovedì. Londra si è compiaciuta della loro partenza dalla zona più tardi quel giorno, mentre Parigi ha promesso di continuare a difendere i propri diritti di pesca.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала