Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Come superare la paura delle iniezioni

© Sputnik . Kirill Braga / Vai alla galleria fotograficaVaccinazione contro Covid in un ospedale a Volgograd, Russia
Vaccinazione contro Covid in un ospedale a Volgograd, Russia - Sputnik Italia, 1920, 07.05.2021
Seguici su
C'è chi ha così irrazionalmente paura degli aghi e delle iniezioni che non osa nemmeno vaccinarsi o addirittura andare dal medico. Se si tratta di voi, ecco come fare per superare questa fobia.
Conosciuta generalmente come belonefobia (fobia degli oggetti appuntiti, dal greco, ago), tripanofobia (dal greco, trapano), o se limitata soltanto agli aghi aicmofobia (dal greco, punta di lancia o di freccia), circa il 10% degli adulti ne soffre in una certa misura, anche se è ovvio che a nessuno piacciono particolarmente le iniezioni.
Mentre alcune persone hanno paura di essere infettate o temono che piccole bolle d'aria possano finire nel loro sangue, altre si sentono ansiose di vedere siringhe o sentire il farmaco sotto la loro pelle. C'è anche chi ha avuto un'esperienza traumatica con interventi con l'ago.
Lo psichiatra russo Mikhail Tetiushkin ha spiegato in un'intervista al quotidiano Izvestia che il metodo più efficace per superare la paura è prendere un tranquillante un'ora prima di andare dal medico. Ha anche rivelato una curiosa tecnica psicologica che può aiutare a porre fine a questa fobia:
"Il paziente deve iniziare dapprima soltanto guardando la siringa, quindi per una settimana o due la tiene in mano per 10, 20, 30 secondi, ecc. Quindi tocca la pelle con l'ago - ovviamente, senza perforarla. E a poco a poco, la fobia può scomparire", ha sostenuto Tetiushkin.
Si possono anche cercare immagini e video di aghi e iniezioni per desensibilizzarsi. E quando si entra in clinica, bisogna considerare l'importanza di questa procedura medica. Se si hanno vertigini o ci si sente mancare, basta fare pressione sui muscoli delle braccia, delle gambe e di tutto il corpo per aumentare il flusso sanguigno al cervello. Questa semplice tecnica è chiamata stress applicato.
Durante l'iniezione, bisogna provare a distrarsi, ad esempio guardando dall'altra parte o parlando con il medico o infermiere. Per non svenire si può anche leggere una rivista o un libro, ascoltare musica o giocare con lo smartphone.
Va notato che c'è il rischio di trasmettere questa fobia ai propri figli, avvertono gli esperti. La psicologa Elena Lísova ha consigliato di nascondere la propria paura durante la procedura se in presenza dei più piccoli. Non bisognerebbe spaventare i figli con malattie e ospedali, in quanto si rischia di far acquisire loro una fobia per tutta la vita di iniezioni e medici. In generale, la cosa più importante è che il primo incontro del piccolo con la siringa proceda perfettamente.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала