Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Secondo Bolsonaro crisi COVID legata a "guerra biologica" cinese

© AP Photo / Pedro Ladeira / FolhapressJair Bolsonaro, presidente del Brasile
Jair Bolsonaro, presidente del Brasile - Sputnik Italia, 1920, 06.05.2021
Seguici su
Il politico brasiliano ha rilasciato questi commenti nel mezzo delle tensioni con Pechino, scatenando le proteste del più grande partner commerciale della nazione latinoamericana e dei legislatori del paese.
Il nuovo coronavirus avrebbe potuto essere progettato in laboratorio per lanciare "una guerra biologica", ha detto il presidente brasiliano Jair Bolsonaro, citato da AFP.
"È un nuovo virus. Nessuno sa se è nato in laboratorio o perché un essere umano ha mangiato qualche animale che non avrebbe dovuto. Ma i militari sanno tutto sulla guerra chimica, biologica e radiologica. Potremmo combattere una nuova guerra? Mi chiedo. Il PIL di quale paese è cresciuto di più?", ha sostenuto il politico di destra.
La Cina è stata l'unica economia del G20 a crescere l'anno scorso al 2,3%, soprattutto date le rigide misure di lockdown e l'implementazione dei vaccini.
I medici di San Marino con il vaccino russo Sputnik V - Sputnik Italia, 1920, 15.03.2021
Dipartimento Salute USA ammette pressioni su Brasile per impedire vaccino russo Sputnik V
I commenti di Bolsonaro seguono altre dichiarazioni contro la Cina, dopo che l'ex ministro degli Esteri Ernesto Araujo ha accusato la "Cina maoista" di avere piani per il "dominio del mondo", portando alle sue dimissioni per le pressioni dei legislatori.
Un rapporto di marzo dell'Organizzazione Mondiale della Sanità ha rilevato che era "estremamente improbabile" che il virus fosse stato prodotto in un laboratorio.
Il presidente ha esplicitamente denunciato gli esperti di pandemia che esortavano a restrizioni di lockdown insieme alle autorità locali, affermando che avrebbe lanciato un decreto per sostenere il "diritto del popolo di andare e venire", ha riferito l'agenzia.
"Prego a Dio che non dovrò emettere questo decreto. Ma se lo faccio, sarà effettuato con tutta la forza dei miei ministri. E che abbia il coraggio di sfidarlo", ha detto nelle recenti dichiarazioni.
Bolsonaro ha anche affermato che il presidente degli Stati Uniti Joe Biden avrebbe somministrato dosi del vaccino AstraZeneca ai brasiliani a causa della carenza del farmaco CoronaVac cinese, nonostante Washington abbia dichiarato che non era stata presa alcuna decisione, ha riferito Reuters.
Il governo di Bolsonaro è stato duramente colpito dalla pandemia in corso con ben 415.300 morti, secondo solo agli Stati Uniti (quasi 580.000 vittime). Il Brasile ha anche il terzo maggior numero di casi di Covid-19 segnalati a 14,6 milioni dopo USA e India (rispettivamente 32,3 e 21 milioni), rivelano i dati della Johns Hopkins University of Medicine.
Bolsonaro sta affrontando un'indagine del Senato sulla sua risposta al Covid-19 intanto mercoledì sono stati segnalati altri 2.811 decessi.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала