Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

“Guerra del pesce” nella Manica: UE accusa UK di violare patto commerciale post-Brexit

© Foto : Twitter / @SkyNewsGuerra del pesce nella Manica
Guerra del pesce nella Manica - Sputnik Italia, 1920, 06.05.2021
Seguici su
Gli animi caldi tra il Regno Unito e la Francia dopo che l'isola di Jersey ha ritardato il rilascio delle licenze di pesca ai pescherecci francesi, spingendo Parigi a minacciare di interrompere l'elettricità all'isola, mentre i pescatori francesi hanno bloccato il porto principale.
L'Unione Europea si è schierata con la Francia nella controversia sulla pesca con l'isola di Jersey, accusando il governo di Boris Johnson di violare il patto commerciale UE-Regno Unito post-Brexit stipulato appena alla fine dell'anno scorso.
"Il 30 aprile, la Commissione è stata informata dalle autorità britanniche della concessione di 41 licenze alle navi dell'UE nelle acque territoriali di Jersey a partire dal 1° maggio", ha dichiarato giovedì il portavoce della Commissione europea Vivian Loonela durante una conferenza stampa a Bruxelles.
“Ma c'erano condizioni aggiuntive fissate per queste licenze. In seguito alla ricezione di queste informazioni, abbiamo detto al Regno Unito che notiamo come le disposizioni dell'accordo di commercio e cooperazione UE/Regno Unito, che abbiamo recentemente concordato, non sono state rispettate”, ha affermato Loonela.
Ha sottolineato che in base ai termini del trattato, che richiedono che qualsiasi decisione sulla limitazione delle attività di pesca dell'UE nelle acque del Regno Unito sia equa e non discriminatoria, Bruxelles ritiene "che queste nuove condizioni non dovrebbero applicarsi".
"Proseguono le discussioni con il Regno Unito, e chiediamo calma in questa situazione, stiamo facendo come previsto nell'accordo e tenendo presente i migliori interessi della nostra comunità di pescatori", ha sottolineato la portavoce, aggiungendo che “la conformità con [l'accordo commerciale] è essenziale in questo processo.”
La flotille des navires français - Sputnik Italia, 1920, 06.05.2021
Pescatori francesi lasciano le acque al largo dell'isola britannica di Jersey dopo la protesta
Mercoledì il primo ministro Boris Johnson ha espresso il "sostegno incrollabile" di Londra per l’isola di Jersey, avvertendo Parigi che "qualsiasi blocco" dell'isola da parte dei pescherecci francesi sarebbe "completamente ingiustificato" e annunciando il dispiegamento di un paio di cannoniere nell'area come "misure precauzionali."
Parigi ha risposto schierando un paio delle proprie motovedette sulla costa di Jersey, mentre dozzine di pescherecci da traino francesi si sono radunati al largo del porto principale dell'isola di St. Helier, sostenendo che il dispiegamento ha lo scopo di "garantire la protezione della vita umana in mare".
Giovedì il ministero degli Esteri francese ha espresso il desiderio di Parigi di "disinnescare rapidamente" le tensioni con il Regno Unito sulla lite che riguarda la pesca, affermando che la controversia potrebbe essere risolta facilmente attraverso la piena attuazione del patto commerciale post-Brexit. Il giorno prima, le autorità francesi si sono schierate con i pescatori, affermando che le regole di Jersey erano arbitrarie e "completamente inaccettabili" e avvertendo "misure di ritorsione" tra cui l'interruzione della corrente elettrica fornita attraverso la rete elettrica francese, che rappresenta il maggior approvvigionamento di elettricità per l'isola.

Video. L'arrivo dei pescherecci francesi nel porto di Jersey

Cosa sta accadendo nel Canale della Manica?

La controversia sulla pesca nelle acque dell’isola di Jersey, è incentrata sulle nuove regole di pesca dell'isola per i pescherecci stranieri, e dovuta alla dipendenza dell’isola dal Regno Unito, il quale ha fatto entrare in vigore un nuovo sistema di permessi al termine del periodo di amnistia concordato nell'accordo commerciale UE/UK e scaduto il 30 aprile.
Alcuni pescatori francesi protestano contro il nuovo sistema di permessi che prevede il rilascio del permesso solo a chi pescava nell’area da anni. Quarantuno imbarcazioni francesi avevano presentato domanda di licenza entro venerdì scorso regolarmente presentando i requisiti, ma ben 17 imbarcazioni francesi non sarebbero in grado di fornire le informazioni richieste per continuare a pescare nelle acque dell’isola.
​Secondo quanto riferito, la situazione di stallo è rimasta per gran parte del tempo pacifica, sebbene siano apparsi online filmati di almeno una nave non commerciale del Jersey speronata da un peschereccio francese.
​In un caso separato, un membro del gruppo di rievocazione storica della Milizia di Jersey con un cappello a tricorno, è stato filmato mentre sparava con un moschetto a salve contro le barche francesi dal castello di Elizabeth collocato su di un lato dell’isola.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала