Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Denise Pipitone, l’appello della mamma a Mazara del Vallo: “Fatevi coraggio e parlate”

© AP Photo / Plinio LepriLa madre della ragazza scomparsa Denise Pipitone con le sue foto a Roma
La madre della ragazza scomparsa Denise Pipitone con le sue foto a Roma - Sputnik Italia, 1920, 06.05.2021
Seguici su
I familiari non perdono la speranza e in loro sostegno ieri si è svolta una manifestazione nella cittadina siciliana. La madre ha espresso la sua contrarietà alla diffusione della notizia delle indagini nell'ex casa della madre della sorellastra.
Piera Maggio, mamma di Denise Pipitone, ha rivolto un appello alla cittadinanza di Mazara del Vallo, dove la figlia è scomparsa.
“In questa città c'è chi ha visto e sa come è scomparsa Denise ed è a queste persone che mi rivolgo: adesso basta, fatevi coraggio: è l'ora di parlare. Non potete tenervi sulla coscienza questo peso. Denise è figlia di questa città e dobbiamo proteggerla. La mia piccola merita verità e giustizia”, ha detto all'Ansa.
Ieri sera a Mazara del Vallo si è svolta la manifestazione 'Insieme per Denise', i cui familiari non perdono la speranza nonostante ieri i Ris dei carabinieri ieri ne abbiano cercato i resti nell'ex casa della madre della sorellastra, notizia appresa da Piera Maggio solo in televisione. 
"Finché non saprò la verità su mia figlia non smetterò di lottare. Chi sa parli ora. Questi 17 anni sono stati un tempo lunghissimo, che abbiamo vissuto con Piero [il padre di Denise] sperando di poter riabbracciare Denise e, dall'altro lato, vivendo i processi in cui abbiamo scoperto cose clamorose che oggi, grazie ai media, sono diventate di dominio pubblico”, ha concluso Piera Maggio.
Un appello per Denise è arrivato anche dal Vescovo di Mazara del Vallo, monsignor Domenico Mogavero, intervenuto all'iniziativa di ieri.
"Questa piazza così piena, nel rispetto delle norme anti Covid-19, stasera vuole dire che è ora di finirla. Coloro i quali hanno rubato Denise si ricordino che sono uomini e donne. Se hanno un cuore diano finalmente pace ai genitori e a tutta l'Italia intera. Rompano il silenzio”, il suo appello.
Intervenuto anche il sindaco Salvatore Quinci.
"Questi 17 anni sono diventati insopportabili, c'è una Mazara che non sopporta più e che insieme ai genitori vuole la verità”, ha dichiarato.
Nonostante la pista russa sia sfumata, quindi, la speranza rimane ancora viva.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала