Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

COVID variante indiana, due casi in Piemonte ma forma poco aggressiva

© Sputnik . Abid Majar / Vai alla galleria fotograficaUn giovane viene vaccinato contro il Covid 19
Un giovane viene vaccinato contro il Covid 19 - Sputnik Italia, 1920, 06.05.2021
Seguici su
La variante indiana del nuovo coronavirus sta destando grandi preoccupazioni in tutto il mondo, in quanto sarebbe un ceppo particolarmente aggressivo e contagioso, e potrebbe essere anche resistente agli anticorpi.
Sono stati riscontrati i primi due casi della variante indiana di Covid-19 in Piemonte in una coppia di quarantenni di rientro dall'India, in isolamento domestico presso la loro abitazione a Cuneo e in condizioni stabili, come riporta Adnkronos.
I dati sono stati sequenziati dal laboratorio dell’Istituto di Ricovero e cura a carattere scientifico (Irccs) di Candiolo. Secondo i ricercatori, i casi identificati sono di forma abbastanza lieve e appartengono a una delle varianti meno preoccupanti di quelle conosciute, in quanto privi della mutazione E 484 Q che invece renderebbe il virus più aggressivo e forse resistente agli anticorpi sia del vaccino sia a quelli sviluppati in chi ha superato la malattia.
L'assessore regionale alla Sanità Luigi Icardi ha lodato l'efficacia del sistema di tracciamento degli infetti del Piemonte: "La comparsa di varianti è inevitabile, ma fondamentale rimane limitare il più possibile lo svilupparsi della malattia, attraverso la campagna vaccinale, che sta entrando nella fase di interesse massivo".
Al momento, in Piemonte si sono riscontrate 5 varianti del Covid-19, quelle inglese, brasiliana, sudafricana, svizzera e infine quella indiana, mentre la più diffusa nella regione rimane la variante del Regno Unito.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала