Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

La Russia cerca acqua dolce sotto il Mare d'Azov

© Sputnik . Sergey Malgavko / Vai alla galleria fotograficaToursists during a morning fishing the Sea of Azov in the vicinity of the resort Kurortnoye
Toursists during a morning fishing the Sea of Azov in the vicinity of the resort Kurortnoye - Sputnik Italia, 1920, 05.05.2021
Seguici su
Due navi stanno esplorando l'acqua dolce sotto il Mar d'Azov, ha riferito il vicepremier russo Marat Yusnulin. I primi pozzi dovrebbero essere perforati il prossimo luglio.
Queste riserve d'acqua dolce saranno destinate alla penisola di Crimea.
Prima della riunificazione della Crimea con la Russia, l'Ucraina copriva fino all'85% del fabbisogno di acqua dolce della penisola attraverso il canale Severo-Krimski, proveniente dal fiume Dnepr. Kiev ha tagliato in toto le forniture idriche.
Il problema è stato risolto con lo sfruttamento di sorgenti sotterranee e bacini riempiti naturalmente, divenuti poco profondi nell'ultimo anno a causa delle scarse piogge.
In alcune aree è stato introdotto un sistema di approvvigionamento idrico locale, l'approvvigionamento idrico di Sinferopoli è stato reindirizzato a fonti artesiane. Tuttavia, come ha sottolineato Yusnulin, i gravi problemi di approvvigionamento idrico in Crimea e Sebastopoli sono già stati eliminati.
Alla fine di aprile, il governatore della Crimea Sergey Aksenov ha riferito che ci sono grandi riserve di acqua dolce sul fondo del Mare d'Azov.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала