Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

In giacca, cravatta e sci di fondo, nascondeva droga nella foresta: avvocato arrestato in Siberia

© Sputnik . Valery Melnikov / Vai alla galleria fotograficaUn uomo sta andando a sciare
Un uomo sta andando a sciare - Sputnik Italia, 1920, 05.05.2021
Seguici su
Neppure in Siberia è tanto normale andarsene in giro per le foreste con gli scii di fondo e in giacca e cravatta, per cui, quando un dipendente della Guardia Nazionale di Nefteyugansk, nell'Okrug autonomo dei Khanty-Mansi, ha notato l’avvocato addentrarsi nella foresta, si è insospettito e ha deciso di inseguirlo.
"Il giorno specificato, l’uomo è entrato nel campo visivo di un dipendente del dipartimento della Rosgvardia (Guardia Nazionale della Federazione) dell'Okrug autonomo degli Khanty-Mansi, che faceva jogging al mattino, la cui attenzione è stata attratta dal fatto che questi, vestito in abbigliamento formale, indossava gli sci e si addentrava nelle profondità della foresta per poi depositare piccole buste tra gli alberi e fotografarle", ì quanto si legge nel rapporto del distretto della Guardia Nazionale stilato sulla base della testimonianza della guardia fuori servizio che, insospettita, si era messa e sugire furtivamente l’uomo.
© Sputnik . Eugene Odinokov / Vai alla galleria fotograficaLa polizia
La polizia  - Sputnik Italia, 1920, 18.05.2021
La polizia
L’ufficio della Rosgvardia, che ha i compiti di sorveglianza, controllo, sicurezza e di supporto, ma ha autorità di livello subordinato, ha trasmesso le informazioni alla polizia e agli ufficiali del ministero dell'Interno. Questi sono arrivati sul posto e, indagando sull’uomo, gli hanno trovato più di tre chilogrammi di droga confezionata in pacchi, un revolver Nagant, 20 cartucce fatte in casa, bossoli, proiettili e un documento d'identità falso di un dipendente del Comitato investigativo della Federazione Russa.
È stato ovviamente avviato un procedimento penale sull’avvocato, ora trattenuto in carcere, per possesso illegale di arma da fuoco e spaccio di stupefacenti.
Secondo gli inquirenti l’uomo sarebbe arrivato a Ugra all’inizio di marzo dalla regione di Sverdlovsk (Ekaterimburg) a bordo di un’auto straniera "con l'obiettivo di distribuire droga" e usava la foresta come nascondiglio per nascondere la merce.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала