Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Loggia Ungheria, Cartabia sente il procuratore generale della Cassazione sul caos al Csm

© REUTERS / Remo CasilliMarta Cartabia, ministra della Giustizia
Marta Cartabia, ministra della Giustizia - Sputnik Italia, 1920, 04.05.2021
Seguici su
La Guardasigilli sta seguendo con attenzione gli sviluppi della vicenda legata ai verbali di Piero Amara su cui lavorano più procure.
Si infittisce la nebbia sul caso della cosiddetta Loggia Ungheria. La questione, che sta facendo tremare il Consiglio superiore di magistratura e che affonda le radici in fatti risalenti al 2019, è arrivata all’attenzione diretta della ministra della Giustizia Marta Cartabia.
La Guardasigilli, che segue con attenzione gli sviluppi della vicenda dei verbali dell’avvocato Piero Amara, ha avuto ieri una telefonata con il procuratore generale della Cassazione Giovanni Salvi.
Secondo fonti di via Arenula Cartabia e Salvi hanno fatto il punto della situazione e hanno convenuto che sia la Procura generale a valutare ora iniziative disciplinari, già preannunciate.

Il caso Amara

L’ex legale esterno dell’Eni, Amara, è al centro della vicenda complessa fatta di depistaggi, mazzette e ricatti.
L’avvocato, condannato per corruzione in atti giudiziari, ha stilato 10 verbali in cui descrive una sorta di loggia, quasi una novella P2, che ha l’obiettivo di condizionare le nomine e la vita giudiziaria e politica italiana.
Secondo i verbali si tratterebbe di un’associazione segreta che si è occupata o di infangare personaggi di spicco o di promuoverne le sorti.
Si tratta, al momento, solo di ipotesi rispetto ai testi in esame e alle parole di Amara secondo cui della Loggia Ungheria facevano parte avvocati, magistrati, politici e imprenditori.
Sul caso ha aperto un'inchiesta già un anno fa la Procura di Milano, iscrivendo Amara nel registro degli indagati per associazione segreta.
Il fascicolo, che sta creando una nuova bufera tra i magistrati, è stato trasmesso per competenza alla Procura di Perugia lo scorso dicembre.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала