Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Intelligence USA: Iran resta "contendente primario" per gli interessi americani in Medio Oriente

© AP Photo / Vahid SalemiBandiera iraniana, Iran, Teheran
Bandiera iraniana, Iran, Teheran - Sputnik Italia, 1920, 03.05.2021
Seguici su
Gli 007 americani hanno stilato il giudizio sulla base delle capacità militari e alla rete di alleanze creata di Teheran.
Un rapporto annuale dell'intelligence statunitense ha descritto la Repubblica islamica come un paese che continua a sfidare gli interessi americani in Medio Oriente, secondo il canale televisivo con sede a Londra Iran International.
Il documento intitolato "United States Worldwide Threat Assessment" è stato rilasciato al Senate Select Committee on Intelligence e includeva contributi della CIA e dell'FBI.
Iran International ha citato il rapporto definendo la Repubblica islamica "contendente primario degli interessi statunitensi in Medio Oriente a causa delle sue sofisticate capacità militari, delle ampie reti di partner e della volontà periodica di usare la forza contro le forze statunitensi e i loro partner".
Il rapporto suggerisce che Teheran "cercherà di evitare un'escalation" con Washington mentre la Repubblica islamica "valuterà la direzione della politica statunitense nei confronti dell'Iran e lo stato della presenza statunitense nella regione".
In questo contesto, la "valutazione della minaccia mondiale degli Stati Uniti" va a toccare l'uccisione dello scorso anno del capo della forza d'élite dei Quds del Corpo delle Guardie rivoluzionarie islamiche iraniane, il generale Qasem Soleimani da parte degli americani.
Nel testo dell'intelligence si afferma che la morte di Soleimani all'inizio di gennaio 2020 "ha degradato" le alleanze regionali dell'Iran e che Teheran starebbe ora "aumentando l'impegno per mantenere la profondità strategica con i partner".
Il presidente iraniano Hassan Rouhani  - Sputnik Italia, 1920, 29.04.2021
Israele avrebbe 'diretto' l'assassinio del generale iraniano Soleimani - Rouhani

L'assassinio di Qasem Soleimani

Le tensioni tra Teheran e Washington si sono acuite in maniera significativa lo scorso anno, in seguito all'uccisione del generale iraniano Qasem Soleimani in un attacco con droni orchestrato dagli Stati Uniti mentre questi si trovava nella sua auto vicino all'aeroporto internazionale di Baghdad.
L'Iran ha ripetutamente segnalato la sua intenzione di vendicare l'assassinio di Soleimani, sottolineando che gli attacchi con missili balistici sulle basi statunitensi in Iraq l'8 gennaio 2020 sono stati solo il primo passo verso la vendetta.
Gli attacchi non hanno provocato morti o feriti gravi, ma da allora il Pentagono ha riferito che ad almeno 109 militari statunitensi sono state diagnosticate lesioni cerebrali traumatiche.
Il viceministro degli Esteri iraniano, Abbas Araghchi - Sputnik Italia, 1920, 01.05.2021
Nucleare iraniano, Teheran annuncia allentamento delle sanzioni

La questione del nucleare iraniano

L'omicidio del generale ha reso ancor più difficoltosi i rapporti tra i due paesi, che si erano già incrinati dall'8 maggio 2018, quando l'ex presidente Donald Trump ha annunciato il ritiro unilaterale di Washington dall'accordo nucleare iraniano del 2015, noto anche come Piano d'azione globale congiunto (PACG), e ha ripristinato il paralizzante piano economico sanzioni contro Teheran.
Ciò è stato seguito dall'annuncio da parte dell'Iran di piani per iniziare a ridimensionare i suoi obblighi nell'ambito dello stesso PACG, compresi quelli relativi all'arricchimento dell'uranio.
La nuova amministrazione Biden ha spesso segnalato la sua disponibilità a rientrare nell'accordo con l'Iran, con Teheran che ha affermato che tutte le sanzioni anti-iraniane degli Stati Uniti introdotte dopo la firma del PACG devono essere eliminate.
Attualmente a Vienna sono in corso dei colloqui multilaterali, cui hanno partecipato oltre USA e Teheran anche Cina, Germania, Francia, Russia e Regno Unito, il cui scopo ultimo è quello di riportare Washington e Teheran a conformarsi al PACG.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала