Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Concertone, commissione di Vigilanza Rai avvierà indagine conoscitiva

© Foto : Primo Maggio RomaIl palco del Concerto del 1° Maggio 2021
Il palco del Concerto del 1° Maggio 2021 - Sputnik Italia, 1920, 02.05.2021
Seguici su
Il presidente della commissione ritiene necessario convocare con urgenza in audizione il direttore di Rai3 per i fatti del concertone del Primo Maggio.
Il direttore di Rai3 verrà convocato d'urgenza dalla commissione parlamentare di Vigilanza Rai per accertare i fatti riguardanti l'esibizione di Fedez e il presunto episodio di censura della rete pubblica nei confronti del rapper.
"Ritengo doveroso e opportuno chiamare urgentemente in audizione Di Mare per avviare un'indagine conoscitiva completa sull'accaduto". Lo ha detto il presidente della commissione Alberto Barachini  ai componenti dell'Ufficio di presidenza della bicamerale, secondo quanto riporta TgCom24. 

Rai nega la censura

I consiglieri PD e M5S della commissione chiedono le dimissioni dei vertici aziendali, mentre l'amministratore delegato della Rai Fabrizio Salini è intervenuto per rigettare le accuse di censura sollevate dal rapper durante l'esibizione. In una nota l'ad ha negato l'episodio di censura e l'esistenza di un "sistema" all'interno della Rai.

Il video di Fedez

Tuttavia le accuse di Fedez sono confermate da inequivocabili video della conversazione telefonica fra Fedez e funzionari di Rai3, durante la quale il rapper viene esortato dalla vicedirettrice Capitani e dai suoi collaboratori ad "adeguarsi al sistema" e non fare nomi e cognomi degli esponenti leghisti coinvolti in dichiarazioni contro gli omosessuali. 

​Il discorso sul palco del concerto del Primo Maggio

All'inizio del suo intervento, il rapper ha riferito di pressioni ricevute dai vertici Rai sul suo discorso che, per "la prima volta" ha dovuto sottoporre “ad approvazione politica”. “Approvazione purtroppo che non c'è stata in prima battuta o meglio, dai vertici di Rai3 mi hanno chiesto di omettere dei partiti e dei nomi e di edulcorare il contenuto", ha raccontato, aggiungendo che la vicedirettrice di Rai3 ha giudicato “inopportuno” il suo intervento.

Fedez contro la Lega sui gay

Nell'esibizione di ieri il rapper ha preso di mira la Lega per il suo ostruzionismo in Senato al Ddl Zan contro l’omotransfobia, già approvato alla Camera, riportando dichiarazioni di esponenti leghisti contro i gay. Un intervento a cui ha subito replicato il leader leghista Matteo Salvini, sostenendo che i reati contro i gay vengono già puniti. 
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала