Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Oms: ancora lontano l'accesso equo ai vaccini

© AP Photo / Raphael Satteril quartier generale dell'OMS a Ginevra
il quartier generale dell'OMS a Ginevra - Sputnik Italia, 1920, 01.05.2021
Seguici su
Il capo scienziato dell'Organizzazione mondiale della Sanità ha affermato che il programma Covax non ha ancora ricevuto le forniture di vaccino attese per i Paesi più poveri.
L'Organizzazione Mondiale della Sanità è ancora lontana dal suo obiettivo di un accesso equo ai vaccini e il programma Covax non ha ancora ricevuto le dosi attese per rifornire quei Paesi con maggiori difficoltà di accesso alle vaccinazioni.
Lo ha detto la dottoressa Soumya Swaminathan, capo scienziato dell'Oms, riporta Cnn. 
Ospite ad una tavola rotonda tenuta questo venerdì dall'organizzazione Physicians for Human Rights, la dottoressa Swaminathan ha affermato che il problema dell'approvvigionamento dei vaccini è causato dalle prenotazioni effettuate con anticipo da un gruppo di Paesi.
La scienziata ha detto che  l'OMS sperava che i contributi sarebbero migliorati nella seconda metà dell'anno ma ancora le forniture inviate a COVAX "non sono quanto vorremmo".

Il programma Covax

Covax è un programma dell'Oms la cui missione è quella di acquistare vaccini contro il Covid-19 e inviarli alle nazioni più povere che non possono competere con i paesi ricchi nell'ottenere contratti con le principali compagnie farmaceutiche.
E' gestito da una coalizione che, oltre all'Oms, include l'alleanza per i vaccini nota come Gavi ed è finanziato da donazioni di governi, istituzioni multilaterali e fondazioni.
Il programma mira a superare l'iniqua distribuzione dei vaccini per permettere a tutti i Paesi l'accesso al vaccino. Del miliardo di dosi di vaccino somministrate in tutto il mondo, l'80% è stato in paesi ad alto e medio reddito, ha detto Swaminathan.
"Circa una persona su quattro o una persona su cinque nei paesi ad alto reddito in tutta Europa, in tutto il Nord America ha ricevuto un vaccino. Per i paesi a basso reddito, è meno di una su 100", ha detto Swaminathan.
Secondo la dirigente Oms se fosse stato distribuito il miliardo di dosi in tutto il mondo si sarebbero già potuti proteggere i gruppi a più alto rischio in ogni Paese.
Посмотреть эту публикацию в Instagram

Публикация от World Health Organization (@who)

L'allarme sull'iniqua distribuzione dei vaccini nel mondo e l'esclusione dei Paesi più poveri dall'accesso alle vaccinazioni era stato lanciato a gennaio dal segretario generale dell'Oms, Tedros Adhanom Ghebreyesus, che aveva parlato di un "catastrofico fallimento morale".
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала