Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Ragazza 24enne morta a Pompei, non violenza ma probabile suicidio

© Foto : © Agenzia Nova / Marco MinnaLa macchina di carabinieri
La macchina di carabinieri  - Sputnik Italia, 1920, 30.04.2021
Seguici su
Gli investigatori protendono sempre più per il suicidio di Grazia Severino, la studentessa universitaria di Pompei. I carabinieri hanno ascoltato numerose persone e i familiari.
Sarebbero ad un punto di svolta le indagini sulla morte di Grazia Severino, la studentessa universitaria di 24 anni morta ieri a Pompei, in provincia di Napoli. L’ipotesi più accreditata è quella del suicidio, dopo che il medico legale nominato dalla procura della Repubblica di Torre Annunziata ha escluso la violenza sessuale.
I carabinieri hanno invece trovato sul davanzale di un finestrone interno dell’edificio della I traversa di via Carlo Alberto, da cui la ragazza si è lanciata, le forbici che avrebbe usato per infliggersi tre fendenti prima di lasciarsi cadere nel vuoto.
La studentessa di Pompei seguiva la facoltà di matematica presso l’Università di Salerno, ma soffriva di patologie psichiche che la tenevano in cura da un paio di anni.
Secondo una ricostruzione degli investigatori, riportata da Napoli Today, ieri la ragazza sarebbe entrata nell’edificio in stato confusionale, forse a causa dei farmaci.
Poi il tragico epilogo, quindi in trasferimento presso l’ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia (Na), in fin di vita. Le prime ipotesi fatte dai medici del pronto soccorso avevano fatto pensare ad una violenza sessuale con conseguente omicidio della ragazza, ma gli approfondimenti investigativi fanno ritenere sempre meno credibile quest’ultima pista.

Problemi alimentari e sbalzi d’umore

La ragazza era stata trovata agonizzante nei pressi di un box auto di un condominio di via Carlo Alberto nel cuore di Pompei, da un medico che risiede nella zona.
Grazia abitava in una via a poca distanza dallo stabile dove ha deciso di togliersi la vita. I fendenti che si è inflitta, la caduta e la conseguente emorragia interna non le hanno lasciato scampo.
Secondo le prime informazioni che trapelano, Grazia soffriva di disturbi alimentari e di sbalzi di umore frequenti, per questo era in cura presso uno psichiatra.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала