Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Joe Biden: "Gli USA non cercano l'escalation con la Russia"

Joe Biden - Sputnik Italia, 1920, 29.04.2021
Seguici su
Secondo il presidente americano, sia Mosca che Washington possono cooperare in settori di reciproco interesse, come le armi nucleari e il cambiamento climatico.
Gli Stati Uniti non cercano alcuna escalation con la Russia e credono che entrambi i paesi possano cooperare dove convergono i loro interessi, ha detto il presidente americano Joe Biden in un discorso al Congresso.
"Per quanto riguarda la Russia, ho chiarito molto chiaramente al presidente Putin che mentre non cerchiamo l'escalation, le loro azioni hanno conseguenze", secondo la trascrizione fornita in anticipo dalla Casa Bianca.
Si è preso il merito di aver risposto "in modo diretto e proporzionato" alle presunte interferenze della Russia nelle elezioni USA e negli attacchi informatici. La Russia nega ogni accusa.
"Ma possiamo anche cooperare quando è nel nostro reciproco interesse. Come abbiamo fatto quando abbiamo esteso il nuovo trattato START sulle armi nucleari - e come stiamo lavorando sulla crisi climatica", ha detto Biden.
La bandiera americana - Sputnik Italia, 1920, 17.04.2021
USA considerano le misure di risposta russe una "escalation" e si riservano il diritto di ritorsioni
Le tensioni tra Washington e Mosca si sono intensificate a seguito di un rapporto dell'intelligence USA secondo cui la presunta intelligence russa era dietro l'hackeraggio di SolarWinds dello scorso anno sui sistemi informatici statunitensi, e ha accusato Mosca di aver interferito nelle elezioni statunitensi del 2020.
In aprile, l'amministrazione Biden ha imposto sanzioni contro 32 entità e individui russi per queste accuse e altri atti ostili contro gli interessi statunitensi.
Mosca ha negato che le accuse in quanto mancanti di prove.
Il ministero degli Esteri russo ha annunciato misure di ritorsione, tra cui l'espulsione proporzionata del personale della missione diplomatica statunitense, la cessazione delle attività nel paese di fondi statunitensi e ONG controllate dal Dipartimento di Stato e da altre agenzie governative statunitensi, e il divieto per otto funzionari statunitensi, attuali ed ex, di entrare in Russia a tempo indeterminato, nonché un'offerta all'ambasciatore John Sullivan di recarsi a Washington per consultazioni. Sullivan è partito per Washington il 22 aprile.
Nel frattempo, le tensioni sono state alte anche sulla crisi ucraina, poiché l'Occidente ha accusato la Russia di un "accumulo militare" al confine con l'Ucraina. La Russia ha sostenuto che tutti i movimenti di truppe mirano a garantire la sicurezza nazionale in risposta al concentramento di forze della NATO vicino ai confini della Russia.
Mosca ha anche ripetutamente affermato di non essere parte del conflitto nell'Ucraina orientale e ha sottolineato che i residenti della Crimea hanno deciso di ricongiungersi alla Russia attraverso un processo democratico nel rispetto del diritto internazionale.
Il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov ha detto in un'intervista allo Sputnik che il governo russo presenterà presto una lista di paesi ostili, con criteri molto chiari.
Commentando le recenti dichiarazioni della Casa Bianca secondo cui le sanzioni anti-Russia non sono concepite per aumentare le tensioni bilaterali ma per imporre costi a Mosca per ciò che Washington ritiene "sono azioni inaccettabili da parte del governo russo", Lavrov ha avvertito che le relazioni bilaterali potrebbero tornare a uno Stato simile alla guerra fredda se gli Stati Uniti respingeranno il dialogo.
Ha anche criticato tali affermazioni come "appunti schizofrenici".
L'ultimo round di escalation arriva anche dopo l'intervista di Biden a ABC News, in cui sosteneva che il presidente russo Vladimir Putin avrebbe "pagato un prezzo" per le presunte interferenze nelle elezioni statunitensi e definito il suo omologo russo un "assassino".
Putin ha commentato le parole di Biden, augurandogli buona salute e ricordandogli che valutare le altre persone è come guardarsi allo specchio, e ha invitato Biden a continuare la discussione online.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала