Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Conte: "Con me porti mai stati chiusi". Ma la Bellanova lo attacca su questione Open Arms

© Sputnik . Evgeny UtkinGiuseppe Conte
Giuseppe Conte - Sputnik Italia, 1920, 29.04.2021
Seguici su
Durante un webinar in cui si è confrontato con Enrico Letta, parlando di immigrazione l'ex premier ha detto di non aver mai chiuso i porti. In risposta sono arrivate le critiche dell'ex Ministro dell'Agricoltura, che gli ha ricordato la vicenda della nave Open Arms, consumatasi nell'agosto 2019.
Confrontandosi col segretario del PD per costruire la nuova sinistra, Conte ha criticato il sovranismo, che "non è condivisibile perché di destra, ma perché offre risposte inadeguate".
"No a sterili slogan - per esempio - sull'immigrazione, con me i porti non sono mai stati chiusi", ha quindi dichiarato sulla questione durante il webinar "Verso le Agorà".
Puntuale attraverso Facebook è arrivata la replica dell'ex Ministro dell'Agricoltura Teresa Bellanova, che ha fatto riferimento alla vicenda della nave Open Arms, a cui nell'agosto 2019 fu impedito per 19 giorni l'attracco in Italia.
A gestire la vicenda fu l'allora Ministro dell'Interno Matteo Salvini, che ricopriva questa carica appunto nel primo Governo Conte. 
"'Con i miei governi i porti non sono mai stati chiusi'. Sì , lo ha detto per davvero Giuseppe Conte, dimenticando quanto accaduto nell'agosto 2019, quando ai 159 migranti sulla nave Open Arms fu impedito per 19 giorni l'accesso ai porti italiani sulla base dei Decreti Sicurezza, una decisione del governo Conte 1 basata su una norma del governo Conte 1", ha scritto la Bellanova.
Il presidente e senatrice di Italia Viva, ministro invece nel Conte bis, ha così concluso accusando Conte di essere un trasformista "senza pudore".
"Al tempo Conte era presidente del Consiglio al fianco di Matteo Salvini, ma oggi molto è cambiato e l'ex presidente del Consiglio, che aspira alla guida del centrosinistra col sostegno di PD e 5 stelle, non esita a tornare sui suoi passi, rinnegando la triste realtà di allora. E così, chi affermava di non essere ne di destra, ne di sinistra, nel giro di poco riesce a dire di essere entrambe le cose. Senza pudore", la sua aspra critica.
Inoltre il deputato di Italia Viva Luciano Nobili in un tweet si è chiesto: "Ma neanche un briciolo di vergogna?"

​Il caso Open Arms

Matteo Salvini è accusato di aver tenuto contro la loro volontà 147 migranti a bordo della Open Arms al largo dell’isola di Lampedusa nell’agosto del 2019. A marzo del 2021 il capo della Procura di Palermo, Francesco Lo Voi, ha chiesto il rinvio a giudizio per Salvini per il caso Open Arms.
In precedenza Giulia Bongiorno, avvocato del leader leghista e senatrice del Carroccio, in un'intervista a La Stampa ha ribadito che si trattava di una decisione politica.
"La decisione dell’allora ministro Salvini di non far sbarcare i 147 migranti dell’Open Arms fu dettata dalla linea politica del governo Conte 1. Faccio fatica, quindi, a pensare che ora il leader della Lega debba andare a processo", aveva detto. 
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала