Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Bulgaria dichiara diplomatico russo 'persona non grata'

CC BY-SA 3.0 / MrPanyGoff / Ambasciata russa a Sofia, Bulgaria.
Ambasciata russa a Sofia, Bulgaria. - Sputnik Italia, 1920, 29.04.2021
Seguici su
La dichiarazione arriva dopo che i pubblici ministeri bulgari hanno affermato che almeno sei cittadini russi erano stati coinvolti nelle esplosioni nei depositi di armi bulgari dal 2011 al 2020. I pubblici ministeri bulgari stanno attualmente indagando su quattro presunte esplosioni in quegli anni.
Il ministero degli Esteri bulgaro ha annunciato di aver dichiarato un diplomatico russo persona non grata il 29 aprile. Dopo che la notizia dell'espulsione del diplomatico è stata rilasciata, la Russia ha detto che avrebbe risposto e adottato misure di ritorsione.
La Bulgaria ha anche deciso di chiedere assistenza alle forze dell'ordine russe nell'inchiesta sulle esplosioni di depositi militari, ha detto il ministero degli Esteri.
"Il ministero degli Esteri bulgaro ha dichiarato un altro diplomatico russo persona non grata e ha fatto appello alle forze dell'ordine della Russia con la richiesta di fornire un'assistenza completa alle autorità bulgare nelle indagini sulle esplosioni nei depositi di armi bulgari, sulla distruzione delle prove in un incendio e sull'avvelenamento di tre cittadini bulgari al fine di stabilire i responsabili e portarli alla giustizia ", ha detto il ministero.
La ministra degli Esteri bulgara Ekaterina Zaharieva ha chiesto la piena cooperazione della Russia sulle presunte quattro esplosioni nei depositi di armi in Bulgaria e sui presunti tentativi di avvelenare il commerciante bulgaro di armi Emilian Gebrev.
"Il vice primo ministro e ministro degli Esteri Ekaterina Zakharieva ha avuto un colloquio approfondito e serio con l'ambasciatore russo a Sofia. La Bulgaria vuole mantenere relazioni eque e reciprocamente vantaggiose con la Russia, e in questo contesto insiste su una cooperazione attiva ed efficace da parte russa nell'indagine sugli incidenti sul nostro territorio", ha detto il ministero degli Esteri bulgaro in un comunicato.
Sofia si è riservata il diritto di rispondere a Mosca e la invita a cessare azioni "incompatibili con la Convenzione di Vienna sulle relazioni diplomatiche", ha proseguito il ministero degli Esteri.
Il 20 aprile la Russia aveva dichiarato due diplomatici bulgari personae non gratae.
Ieri la Russia ha dichiarato personae non gratae 3 diplomatici slovacchi, due dipendenti dell'ambasciata lituana, un dipendente della missioni diplomatica di Lettonia e uno di quella di Estonia.
La bandiera della Bulgaria - Sputnik Italia, 1920, 20.04.2021
Russia dichiara due diplomatici bulgari 'persona non grata'
Mosca ha espresso una forte protesta ai rappresentanti di questi Paesi che, in precedenza, hanno dichiarato diversi russi personae non gratae per solidarietà con la Repubblica Ceca.
Nelle scorse settimane, la Repubblica Ceca ha quindi annunciato l'espulsione di 18 diplomatici russi, che Praga afferma, ad indagini non ancora concluse, sarebbero coinvolti nell'esplosione del 2014 presso il deposito di munizioni.
In risposta a tali azioni, la Russia ha dichiarato 20 dipendenti dell'ambasciata ceca persona non grata.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала