Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

A Delhi ok all'uso di forni crematori per animali per fronteggiare aumento vittime Covid

© REUTERS / FRANCIS MASCARENHASA relative of a coronavirus disease (COVID-19) patient who passed away after a hospital caught fire looks on as funeral pyres burn inside a crematorium in Virar, on the outskirts of Mumbai, India, April 23, 2021
A relative of a coronavirus disease (COVID-19) patient who passed away after a hospital caught fire looks on as funeral pyres burn inside a crematorium in Virar, on the outskirts of Mumbai, India, April 23, 2021 - Sputnik Italia, 1920, 29.04.2021
Seguici su
L'India è alle prese con un aumento esponenziale dei casi di Covid a seguito del quale diversi Stati, tra cui Delhi, sono stati costretti a reintrodurre norme draconiane anti-contagio e lockdown.
Per un inaspettato aumento delle vittime di Covid, le autorità municipali di Delhi hanno deciso di creare piattaforme temporanee per disporre pire funerarie per corpi umani in un sito originariamente previsto come primo forno crematorio municipale per cani della città.
La decisione è arrivata per venire incontro alle persone che cercano spazi per cremare i loro cari uccisi dal Covid sullo sfondo di un'impennata di casi e vittime.
Distribuito su un'area di 3,5 acri, il nuovo sito non era ancora entrato in funzione per i cani.
I funzionari hanno affermato che la decisione è intesa a creare piattaforme di pire funerarie temporanee per ricevere un numero aggiuntivo di corpi, che non riescono ad essere cremati nelle strutture esistenti.
"Stiamo assistendo a un aumento di oltre il 15-20% delle cremazioni quotidiane. Alle persone vengono dati gettoni per cremare i loro cari, poiché vengono segnalate centinaia di morti ogni giorno", ha detto un funzionario locale.
Ha inoltre affermato che, in una situazione così inaspettata, sono stati costretti a creare ulteriori strutture di cremazione improvvisate nelle aree di parcheggio e nei parchi della città. Allo stesso tempo ha sottolineato che il governo di Delhi sta sottostimando le morti per Covid.
"Ci sono 26 crematori, ma i dati raccolti sono molto superiori ai dati giornalieri condivisi dal governo di Delhi", ha detto.
Nel frattempo i funzionari comunali sono preoccupati dal fatto che i crematori esauriscono le scorte di legna, necessaria per le pire secondo i rituali, a causa del crescente numero di morti.
"Dobbiamo essere preparati a 1.000 corpi al giorno in anticipo per evitare il caos. Per la fornitura di legname, abbiamo scritto al dipartimento forestale della città", ha detto il funzionario.
Mercoledì la città di Delhi ha registrato 25.986 nuovi casi e 368 nuovi decessi per Covid-19.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала