Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Irlanda del Nord, premier Arlene Foster si dimette da leader del partito unionista democratico

© REUTERS / CLODAGH KILCOYNEArlene Foster
Arlene Foster  - Sputnik Italia, 1920, 28.04.2021
Seguici su
Quando ha annunciato la sua uscita dalla scena politica, la Foster ha detto che la sua elezione a leader del DUP "ha spaccato un soffitto di vetro" e ha ispirato altre donne a perseguire una carriera politica.
La Foster è entrata in carica nel dicembre 2015 e da allora ha guidato i sindacalisti dell'Irlanda del Nord durante il referendum britannico sulla Brexit e la coalizione di governo con il governo conservatore al potere dopo le elezioni del 2017.
"Il risultato delle elezioni dell'Assemblea del 2016 e il miglior risultato di sempre del nostro partito alle elezioni del 2017 si collocano tra i punti più alti di risposta alla richiesta dell'elettorato di volere che l'Irlanda del Nord guardi al futuro", ha detto la Foster nella sua dichiarazione di dimissioni.
"L'accordo Confidence and Supply è stato in grado di garantire un miliardo di sterline di spesa extra per tutti in Irlanda del Nord. Le nostre priorità non erano limitate ma basate su maggiori investimenti nella salute mentale e negli ospedali, sul portare la banda larga alle comunità rurali, migliorare le nostre strade e garantire finanziamenti per incoraggiare gli alloggi condivisi e l'istruzione", ha aggiunto.
La Foster proviene da un'ala più pragmatica del DUP e si è trovata a lottare contro le mozioni di sfiducia nella sua leadership, così come le richieste di dimissioni.
La politica ha affrontato le critiche di coloro che non credono abbia respinto abbastanza duramente la questione del Mare d'Irlanda come un confine per la Brexit. D'altra parte, è anche scesa troppo a compromessi sulle spinose questioni del matrimonio tra persone dello stesso sesso e dell'aborto.
Nella sua dichiarazione di mercoledì, la Foster ha affermato di aver cercato di guidare il DUP e l'Irlanda del Nord "lontano dalla divisione e verso un percorso migliore".
"Ci sono persone in Irlanda del Nord con un'identità britannica, altri sono irlandesi, altri sono nordirlandesi, altri sono un mix di tutto ciò e altre identità ancora stanno emergendo. Dobbiamo tutti imparare ad essere generosi gli uni con gli altri, a vivere insieme e condividere questo meraviglioso Paese", ha detto.
Dalla fine di marzo l'Irlanda del Nord ha assistito a disordini sociali e violenze di piazza, imputati dai sindacalisti all'insoddisfazione del popolo per l'accordo sulla Brexit.
L'accordo ha visto l'introduzione di una nuova frontiera commerciale a seguito del protocollo che prevedeva che l'Irlanda del Nord rimanesse nel mercato unico dell'UE. Molti sindacalisti hanno considerato l'accordo minaccioso per la posizione dell'Irlanda del Nord e la sua appartenenza al Regno Unito.
"Il futuro del sindacalismo e dell'Irlanda del Nord non si troverà nella divisione ma solo nella condivisione di questo posto che tutti abbiamo il privilegio di chiamare casa", ha detto la Foster mentre terminava la sua dichiarazione di dimissioni.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала