Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Gino Strada chiede sospensione brevetti vaccini Covid per aiutare Africa

© AP Photo / Invision / Joel C RyanGino Strada
Gino Strada - Sputnik Italia, 1920, 28.04.2021
Seguici su
Dare all'Africa la possibilità di vaccinarsi contro il coronavirus, onde evitare che nuove varianti resistenti ai vaccini si diffondano anche in Europa e nel resto del mondo. Questa la richiesta di Gino Strada.
Il fondatore di Emergency, Gino Strada, torna sul tema dei vaccini contro il coronavirus da distribuire tra le popolazioni del continente africano. Secondo la sua visione di medico e di conoscitore del continente, è necessario “sospendere, almeno temporaneamente, i brevetti, altrimenti non si riuscirà mai a raggiunger una quantità di vaccini sufficienti per la popolazione mondiale”.
L’Africa, in particolare, secondo Strada se non sarà aiutata dalla comunità internazionale con una adeguata campagna vaccinale potrebbe sviluppare delle varianti del virus resistenti al vaccino, che potrebbero inficiare l’intera campagna vaccinale e non solo quella relativa al continente africano.
Il pericolo sono le varianti, come quella sudafricana, che possono rendere i vaccini strumenti obsoleti”, dice Gino Strada intervistato da Sky TG24.
Giudica positivo il progetto Covax dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS), ma lo ritiene non sufficiente: “è un’iniziativa lodevole ma non corretta perché minima rispetto all’entità del problema”.

Recovery plan italiano e sanità pubblica

Gino strada ha commentato anche le misure per la sanità pubblica contenute nel Piano nazionale di ripresa (Pnrr).
Secondo il fondatore di Emergency “la nostra sanità ha bisogno di un nuovo assetto”, ma bisogna capire se questi soldi saranno diretti verso la sanità pubblica o quella privata.
“A mio parere è il fatto fondamentale, ma resta questo problema insoluto: capire perché continuiamo a finanziare con i soldi pubblici la sanità privata, se non si scioglie questo nodo io credo che anche i miliardi a disposizione avranno un effetto molto ridotto”, sul miglioramento del sistema sanitario nazionale.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала