Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Di Battista se la prende con la Casellati: si dimetta se vola in vacanza con aereo di Stato

© AP Photo / Gregorio BorgiaAlessandro Di Battista
Alessandro Di Battista - Sputnik Italia, 1920, 28.04.2021
Seguici su
Alessandro Di Battista ha trovato un nuovo obiettivo dei sui sfoghi Facebook, è la presidente del Senato Casellati che avrebbe compiuto voli di Stato per andarsene in vacanza.
Nuovo obiettivo di Alessandro Di Battista, ex grillino, la presidente del Senato Maria Elisabetta Casellati.
Secondo una inchiesta riportata dal quotidiano La Repubblica, la presidente del Senato avrebbe usato l’aereo di Stato per compiere spostamenti presso la sua residenza con il Falcon 900 dell’Aeronautica messa a disposizione della seconda carica dello Stato.
Tra i voli anche uno o più di uno compiuto da e per Alghero dove si trovava in vacanza.
Su questa vicenda è intervenuto, quindi, anche Di Battista e in un lungo post su Facebook, in cui anzitutto definisce in modo dispregiativo la presidente del Senato una “Contessa”, si sfoga.
“Non vorrei rovinare l'atmosfera idilliaca e conformista della Pax draghiana ma se la Casellati avesse utilizzato davvero un aereo di Stato per le sue vacanze dovrebbe dimettersi all'istante. Nei paesi normali (dove oltretutto esiste un'opposizione) funziona così.”

Di Battista contro la Casellati

Per Di Battista la Casellati avrebbe potuto benissimo prendere un treno veloce per coprire la tratta Roma-Venezia e invece ha preferito il Falcon 900 del 31°stormo dell'aeronautica militare, usato 124 volte secondo La Repubblica.
Poi Di Battista, tra una parolaccia e l’altra, nel suo post Facebook di sfogo cita l'ex presidente della Repubblica Sandro Pertini, e l’esempio da dare ai giovani:
“Pertini diceva: «i giovani non hanno bisogno di sermoni, i giovani hanno bisogno di esempi». Inoltre non è affatto vero che la sobrietà nell'uso di denaro pubblico non sia importante anche dal punto di vista economico”, scrive Di Battista.

L’esempio di Di Battista

E a proposito di esempi da seguire, Alessandro Di Battista ripropone il suo:
“Vi sembrerà assurdo ma quando la Camera mi bonificò 43.000 euro di ‘liquidazione’ io fui felice nel restituirli. Giorni fa ho suggerito a tutti i parlamentari della Repubblica di destinare il 100% del TFR che prenderanno in questa legislatura ad un fondo a contrasto dell'usura. 43.000 euro x 945 parlamentari fanno 40 milioni di euro circa”.
Dice che però nessuno era felice come lui di lasciare il TFR a qualcun altro.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала