Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Von der Leyen sulla visita in Turchia: "E' successo perché sono una donna" - Video

© AP Photo / Francisco SecoLa presidente della Commissione Ursula von der Leyen
La presidente della Commissione Ursula von der Leyen - Sputnik Italia, 1920, 27.04.2021
Seguici su
La presidente della Commissione europea si pronuncia sull'incidente rinominato Sofagate avvenuto durante la sua visita in Turchia lo scorso 7 aprile, dicendo che è "successo perché sono una donna".
Il video virale dell'incontro dei leader europei Ursula von der Leyen e Charles Michel ad Ankara ha scatenato grandi polemiche, sul web così come in politica, quando alla presidente della Commissione non è stata offerta una sedia, costringendola a sedersi su un divanetto in disparte.
© Foto : Presidency of the Republic of Turkey L'incontro tra Recep Tayyip Erdogan, Charles Michel e Ursula Von der Leyen
L'incontro tra Recep Tayyip Erdogan, Charles Michel e Ursula Von der Leyen - Sputnik Italia, 1920, 18.05.2021
L'incontro tra Recep Tayyip Erdogan, Charles Michel e Ursula Von der Leyen
L'incidente, rinominato appunto 'Sofagate', ha portato la von der Leyen a pronunciarsi a riguardo.
Nonostante le sue aspettative di essere trattata alla pari, in quanto presidente di un'istituzione molto prestigiosa, la von der Leyen si è detta delusa quando non è andata così. La presidente ha ribadito che l'incidente "è successo perché sono una donna".
"Cosa sarebbe successo se avessi indossato giacca e cravatta? Nelle foto delle riunioni precedenti non ho visto alcuna carenza di sedie. Ma ancora una volta, non ho nemmeno visto nessuna donna in queste foto", ha continuato von der Leyen", ha ribadito. "Mi sono sentita ferita e lasciata sola: come donna e come europea".
Ursula Von der Leyen, Charles Michel e Recep Tayyip Erdogan   - Sputnik Italia, 1920, 13.04.2021
Von der Leyen su Sofagate: "Incidente molto imbarazzante"
Von der Leyen ha continuato parlando dell'ancora sussistente disparità di genere e discriminazione nei confronti delle donne, in ambito politico così come in altri, sottolineando il bisogno di impegnarsi per superare tale divario. 
"So di essere in una posizione privilegiata. Sono il presidente di un'istituzione molto rispettata in tutto il mondo, e come leader, posso parlare e farmi sentire. Ma che dire di milioni di donne che non possono? Donne, che sono ferite ogni giorno in ogni angolo del nostro pianeta ma non hanno né il potere né la carica di parlare?", ha aggiunto la presidente.
Stando alle parole di von der Leyen, il suo incidente ha fatto discutere in quanto vi erano video e foto riprese in diretta, quindi "non c'era bisogno di sottotitoli, non c'era bisogno di traduzioni, in quanto le immagini parlavano da sole".
Oltre alla difesa della parità di genere, la presidente ha inoltre parlato della necessità di raggiungere una situazione equa anche nel rispetto dei diritti dell'uomo e una stabilizzazione nel Mediterraneo orientale.
"La mia storia ha fatto notizia. Ma ci sono così tante storie di donne, la maggior parte delle quali molto più serie, che passano inosservate. Dobbiamo assicurarci che anche queste storie vengano raccontate", ha aggiunto.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала