Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Salvini temporeggia sulla mozione di sfiducia a Speranza

© AP Photo / Andrew MedichiniMatteo Salvini
Matteo Salvini  - Sputnik Italia, 1920, 27.04.2021
Seguici su
Alla vigilia del voto in Senato della mozione di sfiducia contro il ministro della Salute presentata da Fratelli d'Italia, il leader della Lega non si sbilancia: “prima parlo con Sileri, poi decido".
Ormai tutto pronto a Palazzo Madama, dove domani è in programma la votazione della mozione di sfiducia contro il ministro della Salute Roberto Speranza presentata da Fratelli d'Italia. Al momento il leader della Lega Matteo Salvini, che non ha mai nascosto dissidi e critiche sulla gestione della pandemia di Speranza, in particolare durante l'esperienza del precedente governo giallo-rosso di Conte, si mantiene molto prudente e tiene nascoste le sue carte.
"Prima di decidere voglio fare una chiacchiera con il sottosegretario Sileri di cui ho enorme stima. Vorrei sapere come ha vissuto, lavorato e come sta lavorando con Speranza", ha dichiarato Salvini.
Allo stesso tempo l'altra forza della maggioranza e del centrodestra, Forza Italia, per bocca del coordinatore nazionale Antonio Tajani, pur non nascondendo dubbi sull'operato del ministro Speranza, ha fatto sapere che gli azzurri voteranno no per non mettere in difficoltà il governo proprio prima dell'incontro con il leader del Carroccio.
"Non votiamo la sfiducia nei confronti di ministri che fanno parte di questo governo. Terminata questa esperienza, faremo i conti e verificheremo chi ha lavorato bene e chi ha lavorato male, ci sono molte riserve su quanto è stato fatto durante il governo giallo-rosso, però adesso non è il momento di creare problemi a questo governo".
Nel difendere la propria posizione su Speranza, Fratelli d'Italia ha evitato la polemica con la Lega.
"Rispettiamo la strada diversa scelta sulla Lega, ma noi chiediamo le dimissioni di un ministro che contestavamo anche prima che nascesse il governo Draghi", ha affermato il capogruppo dei senatori di Fratelli d’Italia Luca Ciriani.
Anche Italia Viva di Renzi ha ribadito il no alla mozione di sfiducia contro Speranza.
"La mozione di Giorgia Meloni mi sembra più contro Salvini e Berlusconi che contro Speranza, noi voteremo contro", ha detto il capogruppo dei senatori renziani Davide Faraone.
Ricordiamo che in precedenza la Lega aveva promesso di "non mettere in difficoltà il governo" in relazione alla mozione di sfiducia su Speranza.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала