Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Scienziati scoprono il buco nero più vicino alla Terra

© Foto : NASA/JPL-CaltechBuco nero assorbe una stella
Buco nero assorbe una stella - Sputnik Italia, 1920, 24.04.2021
Seguici su
Lo studio dei buchi neri consente agli scienziati di saperne di più sulla vita delle stelle, su come si formano e come terminano il proprio ciclo vitale.
I ricercatori della Ohio State University affermano di aver scoperto il buco nero più vicino alla Terra finora conosciuto. Secondo i risultati del loro studio, che è stato pubblicato di recente sulla rivista Monthly Notices of the Royal Astronomical Society, il corpo celeste si trova nella Via Lattea e dista circa 1.500 anni luce dalla Terra.
Gli scienziati l'hanno rinominato "L'unicorno", in parte perché esso è situato nella costellazione di Monoceros (unicorno in greco) e in parte perché i ricercatori affermano che il buco nero è unico nel suo genere.
Si tratta di un corpo celeste che ha la massa pari a quella di tre soli, che in termini astronomici sono piuttosto contenute per dei buchi neri.
La grande scoperta è avvenuta dopo che gli esperti avevano assistito alla distorsione delle maree di una stella gigante rossa, la cui luce è cambiata in intensità e forma come se qualcosa la stesse tirando a sé.
Dopo un ulteriore esame, gli scienziati sono giunti alla conclusione che si trattava di un piccolo buco nero.
Buco nero - Sputnik Italia, 1920, 25.03.2021
Scienziati pubblicano la sbalorditiva immagine di un buco nero supermassiccio
"Proprio come la gravità della Luna distorce gli oceani della Terra, provocando il rigonfiamento dei mari verso e lontano dalla Luna, producendo alte maree, così il buco nero distorce la stella in una forma simile a un pallone da calcio con un asse più lungo dell'altro", ha detto Todd Thompson, presidente del Dipartimento di astronomia dell'Ohio State University.
Secondo Thompson, ultimamente sono stati condotti ulteriori esperimenti sulla scoperta di piccoli buchi neri, con i ricercatori che sperano di ottenere presto risultati.
"Penso che il campo si stia spingendo verso questo, per mappare davvero quanti buchi neri di massa contenuta, di massa intermedia e di massa alta ci sono, perché ogni volta che ne trovi uno ti dà un indizio su quali stelle stanno collassando, quali stanno esplodendo e quali si trovano nel mezzo", ha concluso l'esperto.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала