Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Madri vaccinate o guarite vendono online “latte materno con anticorpi Covid”, la scienza è scettica

Breast - Sputnik Italia, 1920, 24.04.2021
Seguici su
Madri vaccinate contro il COVID o che sono guarite dalla malattia, stanno vendendo il loro latte materno "con anticorpi sicuri" online, secondo un flusso di annunci su Only The Breast, una community web per mamme che facilita l'acquisto e la spedizione di latte materno in tutto il Nord America. Ma gli scienziati non sono concordi sui benefici.
Sulla community per neomamme ‘Only The Breast’ (‘Solo il Seno’), negli ultimi tempi si è osservato un cambiamento nel tenore degli annunci. Mentre solitamente gli annunci delle mamme che hanno latte in abbondanza da poterne donare o commercializzare per le mamme il cui organismo non ne produce abbastanza consistevano in inserzioni in cui si enfatizzava il sano tenore della loro alimentazione, le buoni condizioni di salute generale proprie e del loro bambino, o le capacità di conservare e preservare correttamente il loro latte per garantirne l’eccellenza, ultimamente sono iniziati ad apparire quantità di annunci in cui si sottolinea piuttosto la presenza di anticorpi covid.
Ad esempio, nell’annuncio di una madre di 23 anni della Carolina del Nord si legge che questa ha ricevuto due dosi del vaccino Pfizer e ora è disposta a vendere il suo latte per 2,50 euro l'oncia (circa 2 euro per 28 grammi).
"Fornisci al tuo bambino anticorpi sicuri!" si legge nel suo annuncio. “Ho una laurea in Biologia e un Master in ambito sanitario. Esperienza lavorativa negli ospedali. Il latte materno viene trattato con tecnica asettica. Disponibile fresco o congelato", ha scritto.
Un'altra donna di Houston promuove il suo latte a 2 dollari l’oncia scrivendo "Anticorpi COVID, latte materno anti-allergene" dopo essere stata vaccinata a gennaio aggiungendo di non consumare latticini, soia, grano, crostacei, noccioline né, soprattutto, caffeina, alcol o droghe.
Un'altra mamma di Chicago afferma che il suo latte "contiene anticorpi COVID FORTI che vengono trasferiti al bambino" dopo essersi ripresi dalla malattia in autunno con anticorpi "molto alti".
"Ho avuto il COVID in ottobre e faccio regolarmente il test per gli anticorpi mentre lavoro nel settore sanitario. Il mio bambino ha preso il COVID ed è guarito in un giorno grazie ai miei anticorpi”, afferma la 38enne nel web.
Secondo la donna, il suo bambino "continua a essere protetto" dagli anticorpi "poiché gli studi dimostrano che vengono trasmessi attraverso il latte materno finché la madre li ha".
© Sputnik . Vladimir Vyatkin / Vai alla galleria fotograficaMamma con il suo bambino in spiaggia
Mamma con il suo bambino in spiaggia - Sputnik Italia, 1920, 18.05.2021
Mamma con il suo bambino in spiaggia

Cosa dice la scienza

Una ricerca pubblicata dall'American Journal of Obstetrics and Gynecology a marzo sembra darle ragione nel momento in cui viene affermato che alcuni anticorpi vengono effettivamente trasferiti dalle donne che allattano ai loro bambini, così come dalle donne incinte vaccinate ai loro neonati attraverso la placenta.
Anche Il principale immunologo americano Anthony Fauci ha recentemente convenuto che esiste un legame tra la vaccinazione delle donne incinte e l’allattamento al seno.
D’altra parte tuttavia, la scienza non ha ancora informazioni sufficienti per affermare in modo univoco che qualsiasi donna vaccinata possa trasferire grandi quantità di anticorpi con il proprio latte. Inoltre, non è stato dimostrato che questo sia al 100% un vantaggio, poiché le madri che allattano non sono state incluse nei test di prova per l'uso di emergenza del vaccino, secondo i Centers for Disease Control and Prevention (CDC) negli Stati Uniti.
"Non ci sono dati disponibili sulla sicurezza dei vaccini COVID-19 nelle persone che allattano, sugli effetti della vaccinazione sul bambino allattato al seno e sugli effetti sulla produzione di latte", afferma il CDC sul suo sito web.
Quindi è possibile che pubblicizzare il “latte materno anti-Covid” sia per ora più una strategia di marketing che non una indicazione oggettiva e scientifica di beneficio. Strategia per altro che in alcuni casi, quando l'immunità deriva da vaccino e non dal superamento della malattia, potrebbe generare l’effetto opposto dato che la scienza, come detto, non ha ancora studiato gli effetti del vaccino sul latte materno e sui bambini.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала