Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Conte: a inizio maggio il nuovo statuto del M5S, Rousseau trasferisca i dati degli iscritti

© Filippo AttiliGiuseppe Conte, sullo sfondo il portavoce Rocco Casalino
Giuseppe Conte, sullo sfondo il portavoce Rocco Casalino - Sputnik Italia, 1920, 24.04.2021
Seguici su
Il leader in pectore del Movimento 5 Stelle formalizza la rottura con la piattaforma Rousseau, a cui chiede il trasferimento dei dati degli iscritti, e annuncia per l’inizio di maggio la presentazione del nuovo Statuto e della Carta dei principi e dei valori del movimento nel corso di un evento online.
All'indomani dell'annuncio di divorzio da parte di Rousseau, anche l’ex premier Giuseppe Conte formalizza la rottura con la piattaforma di Davide Casaleggio. 
“Le strade del Movimento 5 Stelle e di Rousseau si sono divise. Personalmente auspicavo che si potesse trovare il modo di continuare ad andare avanti insieme, con la volontà comune di collaborare, ma nel segno della massima trasparenza e con una più chiara e netta distinzione di ruoli”, ha scritto Conte su Facebook, tenendo a sottolineare che “questo era il vero tema in gioco, e nessuno può far finta di ridurlo una mera partita contabile”.

"Rousseau trasferisca i dati degli iscritti, M5S onorerà i debiti"

Formalizzato tale passaggio, Conte ha quindi annunciato che “il percorso di rifondazione e rinnovamento del Movimento 5 Stelle, a cui sto lavorando da tempo, è stato completamente definito”.
“Prima di presentare il nuovo Statuto e la Carta dei Principi e dei Valori, manca però un passaggio fondamentale: il trasferimento dei dati degli iscritti da Rousseau al Movimento 5 Stelle, che è l’unico ed esclusivo titolare del trattamento di questi dati”.
Da parte sua, ha puntualizzato l'ex premier nel post, il M5S "si farà carico di eventuali debiti contratti da Rousseau per conto del Movimento", perché "i debiti non si discutono, si onorano".

A inizio maggio il nuovo Statuto

Il rilancio del Movimento avverrà quindi una volta conclusi tutti questi passaggi.
"Conto di poter presentare all’Assemblea degli iscritti il nuovo Statuto e la Carta dei principi e dei valori all’inizio di maggio nel corso di un grande evento on-line, aperto e partecipato, e di procedere subito dopo alle votazioni dei nuovi documenti fondativi e dei nuovi organi, così da poter concentrare il nostro lavoro, con forza, sui problemi del Paese". 

Le tensioni nel M5S dopo la crisi di governo

La decisione di sostenere il governo di Mario Draghi, dopo la crisi di governo di inizio anno, ha innescato forti tensioni nel movimento, culminate nell'addio di uno dei leader storici, Alessandro Di Battista. A inizio mese Rousseau aveva fissato al 22 aprile la data ultima per definire i rapporti pendenti e ieri ha annunciato il divorzio e l'avvio di un "un nuovo progetto". 
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала