Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Putin approva il decreto sulle contromisure alle azioni ostili dei paesi stranieri

© Sputnik . Alexey Druzhinin / Vai alla galleria fotograficaIl presidente russo Vladimir Putin
Il presidente russo Vladimir Putin - Sputnik Italia, 1920, 23.04.2021
Seguici su
Il presidente russo Vladimir Putin ha firmato un decreto sull'adozione di misure di ritorsione alle azioni ostili dei paesi stranieri, riferisce il Cremlino.
Vladimir Putin ha firmato il decreto "Sull'applicazione di misure di contrasto alle azioni ostili degli stati stranieri", si legge in una nota pubblicata sul sito web del Cremlino.
"Il governo della Federazione Russa dovrà stabilire un elenco dei paesi contro i quali saranno dirette le contromisure previste dal decreto", si legge nella nota.
In particolare il documento prevede di limitare la possibilità di stringere accordi tra missioni diplomatiche, consolati, rappresentanze degli organi governativi ed enti degli stati stranieri che compiono azioni ostili nei confronti della Russia, cittadini russi e personalità giuridiche russe, con persone fisiche nel territorio della Federazione Russa.
Le tipologie di contratti che vengono vietati dal decreto sono le seguenti:
  • contratti di lavoro,
  • contratti di fornitura di prestazioni di lavoro,
  • altri contratti di diritto civile sulla base dei quali sorgono rapporti di lavoro.
Il decreto entra in vigore dal giorno della sua pubblicazione ufficiale ed è valido fino all'annullamento delle misure di contrasto da esso stabilite.

L'espulsione dei diplomatici cechi

Il 17 aprile la Repubblica Ceca ha espulso 18 diplomatici russi d'istanza a Praga, sospettati essere membri dei servizi segreti russi e di essere stati coinvolti in un'esplosione in un deposito di armi a Vrbetica nel 2014. 
Come contromisura la Russia il 19 aprile ha dichiarato 20 diplomatici della Repubblica Ceca persona non grata.