Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Il Covid arriva sull’Everest: scalatore pensava fosse mal di montagna invece era positivo

Il monte Everst - Sputnik Italia, 1920, 23.04.2021
Seguici su
Giovedì uno scalatore norvegese è stato evacuato d’urgenza in elicottero dal campo base della montagna più alta del mondo per aver lamentato sintomi che facevano supporre avesse un edema polmonare d'alta quota. Portato in ospedale a Kathmandu si è rivelato essere positivo al coronavirus.
La seconda ondata di Coronavirus si sta diffondendo rapidamente in tutta l'Asia meridionale, infettando pesantemente l'India e i suoi vicini. Il Nepal, che ha una popolazione di circa 30 milioni di persone, ha iniziato a registrare oltre 2.000 nuovi casi al giorno.
Risciò in India - Sputnik Italia, 1920, 23.04.2021
Covid-19, l'India segna un nuovo record mondiale di contagi: 332.730 in 24 ore
Il ministero del turismo del Nepal, all'inizio di questa settimana, ha rilasciato permessi per 377 alpinisti che cercano di completare la prestigiosa escursione alla vetta dell'Everest. Tuttavia, il virus, ha trovato modo di colpire anche gli ospiti stranieri e, tramite questi, raggiungere persino le alte quote.
La NDTV (New Delhi Television), riferisce che uno di questi alpinisti, un norvegese rimasto anonimo, ieri, giovedì 22 aprile, si è lamentato di quello che sembrava un edema polmonare di alta quota, una sindrome frequente sopra i 2.500 metri di altitudine che consiste in una diminuzione dell'ossigeno nel sangue la quale provoca un aumento della permeabilità dei capillari con conseguente fuoriuscita di liquidi nei polmoni.
Agenti della Guardia di Finanza a Milano - Sputnik Italia, 1920, 22.04.2021
Covid, donna nullatenente consegnava mascherine in Porsche: sequestrati 7 milioni di beni medici
Il campo base della vetta dell'Everest si trova a un'altitudine di 5.364 metri, quindi sintomi come mal di testa, mancanza di respiro e tosse secca sono comuni tra gli scalatori e nulla faceva pensare si potesse trattare di null’altro se non il tipico ‘mal di montagna’.
Al raggiungimento dell'ospedale, lo scalatore è tuttavia risultato positivo al Coronavirus.
Secondo vari media, tra cui il New York Times, anche altri alpinisti sarebbero stati riportati in elicottero dal campo base ma i dettagli non sono ancora noti. Si presume che le condizioni di stretta convivialità imposte dal campo base possano aver facilitato la trasmissione del virus anche ad altri partecipanti alla spedizione ma al momento non si hanno conferme né smentite.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала