Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Istat, Covid-19 seconda causa di morte in Italia dopo i tumori nella prima ondata

© AP Photo / Alessandra TarantinoColosseo
Colosseo - Sputnik Italia, 1920, 22.04.2021
Seguici su
Pubblicati i dati dettagliati sui decessi in Italia nel periodo marzo-aprile 2020, il coronavirus è responsabile dell'aumento dei decessi, ma si riscontra l'aumento anche di morti per altre malattie.
L’Istat ha pubblicato i dati definitivi sulla mortalità del periodo marzo-aprile 2020, in cui mette a confronto le cause di morte in Italia. I decessi per Covid-19 sono secondi solo ai tumori.
Nel periodo 1 marzo–30 aprile 2020, infatti, sono stati riscontrati 49 mila decessi in eccesso rispetto alla media degli stessi mesi nei cinque anni precedenti (2015–2019). Il 60% di questi decessi è attribuibile al Covid-19 (29.210), il 10% a polmoniti non legate al coronavirus e il 30% ad altre cause, riporta l’Istat.
I decessi per tumore sono stati 29.958 nel periodo osservato, con una decrescita del -0,3% rispetto ai dati precedenti.
Creative rendition of SARS-COV-2 virus particles - Sputnik Italia, 1920, 21.04.2021
COVID, tra le 10 pandemie più letali della storia
I dati mostrano che i decessi per polmoniti sono triplicati nel periodo di riferimento, così come sono aumentati i decessi per demenze ed Alzheimer (+49%), diabete (41%) e cardiopatie ipertensive (40%).
I decessi per Covid-19, nell’85% dei casi colpiscono individui con più di 70 anni, mentre tra i 50 e i 59 anni, si registra un decesso su cinque per Covid-19.
Sono invece diminuiti i decessi per cause di morte violenta (-161).

Covid responsabile del 18% dei decessi

I dati Istat evidenziano che i “29 mila decessi per Covid-19 rappresentano il 18% della mortalità del periodo. L’età media dei deceduti per Covid-19 è di 80,2 anni, un anno e mezzo più bassa dell’età media del totale dei decessi (81,6 anni)”.
Inoltre le aree più colpite del paese sono state il Nord-ovest (19 mila decessi) e il Nord-est (6 mila decessi).
Analizzando i certificati di morte, l’Istat ha evinto anche che: “I certificati con menzione di Covid-19, sia come concausa che come causa iniziale, sono in totale 31.939: nel 92% dei casi il Covid-19 è la causa direttamente responsabile del decesso, nel restante 8% il Covid-19 è presente, ma il decesso si è verificato per un’altra malattia”.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала