Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Svezia, in scuola media distribuiti volantini per spiegare sesso anale e fisting

CC0 / / Chairs are seen in a classroom
Chairs are seen in a classroom - Sputnik Italia, 1920, 21.04.2021
Seguici su
Un opuscolo dell’Associazione svedese per l’educazione sessuale, nato per affrontare questioni transgender, con immagini esplicite e senz’altro non destinato ai bambini, è stato distribuito in una scuola media di Umeå scatenando severe critiche nel Paese scandinavo.
Il quotidiano Aftonbladet riferisce che una brochure dell’Associazione svedese per l’educazione sessuale (RFSU), è stata distribuita nella città di Umeå, nel nord-est del Paese. In questa, ai giovani lettori veniva impartita una lezione di educazione sessuale tutt’altro che consona alla loro età, venendo informati, con immagini esplicite, di come per esempio il sesso anale sia più neutro rispetto al genere o come comportarsi se si desidera impegnarsi nella pratica del fisting.
Tutto questo sarebbe avvenuto senza alcuna supervisione da parte degli adulti aggiunge il giornale, la cui notizia ha scatenato i commenti sui social nel Paese.
​La preside Katarina Lundqvist ha convenuto che questo "non sembra appropriato" e si è impegnata ad avere "un dialogo sulla questione", ammettendo di non aver letto l’opuscolo in questione.
"Non leggo tutti i volantini, non sapevo fosse lì", ha detto la Lundqvist ad Aftonbladet.
L'opuscolo era stato pubblicato nel lontano 2015 ed è, secondo il sito web di RFSU, il primo del suo genere ad affrontare le questioni transgender.

La questione del finanziamento pubblico

Secondo gli osservatori più attenti, la gravità della questione deriverebbe dal fatto che la RFSU sarebbe un’associazione sostenuta dallo Swedish Inheritance Fund, che è un fondo pubblico. Questo fondo venne istituito nel 1928 quando la Svezia decise di abolire il diritto di successione per cugini e parenti più lontani.
Da allora, quando una persona muore senza parenti stretti e senza lasciare un testamento scritto, i suoi beni divengono pubblici e vanno in questo fondo.
Giovane donna va ad un appuntamento - Sputnik Italia, 1920, 17.03.2021
‘Sugar dating’? Perché no, secondo la metà dei giovani danesi, ma il legislatore prepara restrizioni
Le richieste di sovvenzioni, come quella ottenuta dall’RFSU, vengono esaminate da un’agenzia che risponde al Ministero della salute e degli affari sociali. Di qui le polemiche sul fatto che la questione non sia la solita ‘boutade’ di un’associazione privata, ma sul fatto che lo Stato ne sia in pieno coinvolto.

Acqua sul fuoco

Hedvig Nathorst-Böös, vice capo di RFSU, ha tentato di smorzare le polemiche affermato che l'opuscolo è stato prodotto appositamente per le persone transgender e non è rivolto ai ragazzi.
“Non è rivolto a bambini e giovani, non è destinato ad essere utilizzato in una scuola media. Non è materiale scolastico", ha detto e ripetuto Nathorst-Böös ad Aftonbladet.
Tuttavia, l’episodio ha suscitato un putiferio online.

Reazioni social

Parlamento francese - Sputnik Italia, 1920, 16.04.2021
Parlamento francese approva legge che equipara sesso con minori di 15 anni allo stupro

Alcuni hanno postato commenti molto critici ma misurati: “Gli studenti delle scuole medie di Umeå hanno potuto visionare materiale RFSU sul sesso anale e il fisting. Il ministro dell'Istruzione lo ritiene appropriato e quali misure intende prendere?”, Ha chiesto il deputato democratico svedese Björn Söder.

Altri hanno usato l’arma tipica in ambiente social, il sarcasmo: "Il partito del ministro dell'Istruzione ha praticato sesso anale in senso figurato sui contribuenti per tanto di quel tempo che puoi scortartelo vorrà prendere provvedimenti ora”, ha scritto un utente.
​"Quindi lo Swedish Inheritance Fund ha finanziato l'opuscolo malato della RFSU che ora traumatizza i bambini di Umeå”, ha commentato la blogger, giornalista e scrittrice Katerina Janouch, sottolineando come la questione coinvolga l’ambito pubblico.

​L'RFSU

L'Associazione svedese per l'educazione sessuale (Riksförbundet för sexuell upplysning – RFSU) venne fondata nel 1933 per promuovere il diritto all'aborto e alla contraccezione, l'educazione sessuale nelle scuole e la depenalizzazione dell'omosessualità. RFSU è il proprietario di RFSU AB, azienda che vende preservativi, lubrificanti, test di gravidanza e giocattoli sessuali. Tutto il ricavato, si legge nel sito web dell'impresa, viene destinato all'associazione per "diffondere informazioni, a livello nazionale e internazionale, su questioni legate al sesso e alla convivenza".
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала